rotate-mobile
Fiorenzuola Today Fiorenzuola d'Arda

Uccise la moglie e gettò il corpo nel Po: la Cassazione conferma 16 anni e 8 mesi

La Suprema corte ha confermato la condanna per Kulbir Singh l'uomo indiano in carcere per aver ucciso la moglie Kaur Balwinder nel maggio del 2012 a Baselica Duce, vicino a Fiorenzuola

La Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni e 8 mesi per Kulbir Singh l’uomo indiano in carcere per aver ucciso la moglie Kaur Balwinder nel maggio del 2012 a Baselica Duce, vicino a Fiorenzuola. I giudici del terzo grado hanno così messo la parola fine a un caso che aveva colpito l’opinione pubblica.

Lo stesso procuratore generale della Suprema corte aveva chiesto di rigettare il ricorso presentato dai due avvocati dell’indiano, Mauro Pontini e Wally Salvagnini. Due i motivi fondanti il ricorso. In un primo momento, gli avvocati hanno chiesto di annullare l’ordinanza con cui era stata rigettata la richiesta di una nuova perizia psichiatrica. Una richiesta che era stata avanzata dai giudici di Appello, i quali avevano riscontrato che le conclusioni dei due psichiatri che avevano svolto la perizia erano divergenti.

Il secondo motivo ha riguardato le attenuanti. Pontini e Salvagnini avevano chiesto di annullare il punto relativo al bilanciamento tra le attenuanti e le aggravanti. Gli avvocati chiedevano che fossero equivalenti, ma per i giudici erano prevalenti.

OMICIDIO KAUR BALWINDER: ECCO TUTTA LA VICENDA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la moglie e gettò il corpo nel Po: la Cassazione conferma 16 anni e 8 mesi

IlPiacenza è in caricamento