FiorenzuolaToday

Un etto di coca in garage: resta in carcere il 41enne arrestato a Cadeo

L'arresto

Resta in carcere il marocchino arrestato a Cadeo, dai carabinieri di Fiorenzuola, e trovato in possesso di 95 grammi di cocaina. L’uomo è stato processato per direttissima il 29 luglio, davanti al giudice Gianandrea Bussi. Il pm Paolo Maini ha chiesto la custodia cautelare in carcere per l’immigrato che ha diversi precedenti sempre per detenzione e spaccio di stupefacenti. Il difensore dell’uomo, l’avvocato Vittorio Antonini, ha chiesto tempo per preparare la difesa e il processo è stato rinviato. Tra l’altro, non è stato possibile stabilire la quantità di principio attivo contenuto nella cocaina sequestrata - un elemento importante per il processo - perché i laboratori di analisi a cui la procura si è rivolta, anche fuori provincia, erano chiusi per ferie. L’uomo è finito in manette il 27 luglio e a mettergliele sono stati i militari del Nucleo Operativo della Valdarda che nel suo garage hanno trovato lo stupefacente, un bilancio di precisione e 3mila euro in contanti. L’uomo, disoccupato, non ha saputo spiegare la provenienza del denaro. Molti cittadini avevano notato uno strano via vai dalla casa del marocchino a tutte le ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento