FiorenzuolaToday

Velodromo, il “Memorial Amedeo Tarantola” chiude la stagione 2016

La manifestazione inizierà alle 18,30 e vedrà impegnate tutte le categorie (Esordienti, Allievi, Donne Esordienti e Donne Allieve) in una gara omniumcostituita da scratch, eliminazione e corsa a punti. La serata sarà anche occasione per celebrare i tre atleti del Velodromo Pavesi che hanno conquistato la maglia tricolore agli ultimi campionati italiani giovanili su pista

Repertorio

Si disputerà martedì 30 agosto l’ultima gara stagionale al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola, che segna anche la chiusura dell’attività giovanile 2016 nel Velodromo stesso. La gara, che vedrà impegnati Allievi ed Esordienti (maschi e femmine), è denominata “Memorial Amedeo Tarantola”, e ricorderà così una grande figura del ciclismo piacentino, storica firma del quotidiano “Libertà” e per molti anni presidente provinciale della Federciclismo di Piacenza.

La manifestazione inizierà alle 18,30 e vedrà impegnate tutte le categorie (Esordienti, Allievi, Donne Esordienti e Donne Allieve) in una gara omniumcostituita da scratch, eliminazione e corsa a punti. La serata sarà anche occasione per celebrare i tre atleti del Velodromo Pavesi che hanno conquistato la maglia tricolore agli ultimi campionati italiani giovanili su pista, ovvero Giulia Affaticati (corsa a punti Donne Esordienti), Silvia Zanardi (due titoli per lei: velocità a squadre e corsa a punti Donne Allieve) del Vo2 Team Pink e Mattia Pinazzi (velocità a squadre Allievi) del Torrile. Nell’occasione saranno anche assegnate le maglie di campione provinciale parmense ai meglio classificati per ogni categoria tra gli atleti tesserati per società della provincia di Parma.

Queste tre maglie tricolori hanno suggellato un’annata molto positiva per il Velodromo “Attilio Pavesi”, che in campo organizzativo ha riproposto per la diciannovesima volta la 6 Giorni delle Rose Internazionale, la più importante gara di ciclismo su pista in Italia, una tra le più prestigiose al mondo per quanto riguarda le prove di Classe 1 Uci, che dal 18 al 23 luglio, giusto un paio di settimane prima delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, ha visto dare spettacolo alcuni campioni che sono poi stati protagonisti in Brasile, su tutti Elia Viviani, che ha vinto (per la terza volta) la 6 Giorni delle Rose, stavolta in coppia con Michele Scartezzini. Un anno speciale dunque, come lo sono tutti quelli in cui si disputano i Giochi Olimpici, che riannodano il filo della memoria con la straordinaria storia di Attilio Pavesi, piacentino di Caorso, campione olimpico a Los Angeles 1932 e al quale, nel 2008, è stato dedicato il Velodromo di Fiorenzuola. Un anno entusiasmante che tira la volata ad un altro molto atteso, perché nel 2017 la 6 Giorni delle Rose spegnerà la bellezza di 20 candeline.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento