Martedì, 28 Settembre 2021

«Criticità negli spazi del blocco B», la minoranza chiede un sopralluogo

Nel blocco B dell'ospedale di Fiorenzuola ci sarebbero "problematiche funzionali causate dal dimensionamento degli spazi". Lo evidenziano i consiglieri di minoranza che chiedono ad Ausl e al sindaco di poter effettuare un sopralluogo all'interno del padiglione

I consiglieri di minoranza Elena Rossini, Nando Mainardi e Carlo Marchetta chiedono che venga permesso il sopralluogo al blocco B "per verificare la rispondenza dell'edificio alle prestazioni che esso deve erogare per essere il centro di eccellenza che il sindaco da anni sbandiera come propria conquista". 

"Nella tribolata storia della demolizione e ricostruzione del blocco B - scrivono in una nota - i punti chiari sono pochi e ancora oggi, a edificio ricostruito, la volontà di fare chiarezza non c'è. Il perché è presto detto: a due mesi dalla notizia di problematiche funzionali causate dal dimensionamento degli spazi (difficoltà  di movimentazione dei pazienti, loro scarsa autonomia e scarsa dotazione di spazi di vita, palestre già completamente sfruttate con posti letto ancora liberi), a fronte di richiesta di sopralluogo al blocco B presentata dal consigliere Elena Rossini coinvolgendo tutti i consiglieri, Ausl ad oggi ancora non ha risposto (nemmeno al telefono, dove viene fatta fare sempre anticamera posticipando), non rispettando quindi  il limite temporale di legge dei 30 giorni".

"Il sindaco - proseguono - ha dichiarato di attendere l'assenso da parte di Ausl alla visita al blocco B. Ovviamente la proprietà dell'immobile è di Ausl, ma anche il  sindaco fa l'attendista su un aspetto cruciale dei servizi sanitari fiorenzuolani. Lui che in questi anni ha controllato il cantiere, che è direttamente informato sulle scelte e attività dell'Ausl, come mai a seguito di una notizia di problematiche al suo dichiarato centro di eccellenza non si attiva per controllare la situazione, per intervenire e tranquillizzare i propri cittadini,  per informarli?". Concludono i tre consiglieri di opposizione: "Riteniamo grave questo atteggiamento e avendo dimostrato negli anni di aver monitorato gli eventi e i servizi sanitari, questo continueremo a fare, in discontinuità con l'atteggiamento attendista. Cambiamo Fiorenzuola è anche questo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

«Criticità negli spazi del blocco B», la minoranza chiede un sopralluogo

IlPiacenza è in caricamento