FiorenzuolaToday

Chiede aiuto dopo il malore nel bosco, 73enne trovato morto

Non ce l'ha fatta Vittorio Co', di Carpaneto, che il 9 ottobre ha avuto un malore mentre si trovava in un bosco a Diolo di Lugagnano. L'anziano, cardiopatico, ha fatto in tempo a chiedere aiuto, poi di lui non si sono avute più notizie. Lo hanno trovato i cinofili dei vigili del fuoco. Sul posto anche il 118, i carabinieri e il soccorso alpino

I soccorsi sul posto (Foto Trespidi)

Non ce l'ha fatta Vittorio Co', il 73enne di Carpaneto che nel pomeriggio del 9 ottobre ha avuto un malore mentre si trovava in un bosco a Roncabone, nei presso di Diolo di Lugagnano. L'anziano, cardiopatico, ha fatto in tempo a chiedere aiuto, poi di lui non si sono avute più notizie. Immediatamente si era attivata la macchina dei soccorsi. A trovarlo, ormai esanime, i cinofili dei vigili del fuoco sul posto con il Saf di Piacenza e i colleghi di Fiorenzuola, insieme al soccorso alpino, ai carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola e il 118 (ambulanza infermieristica di Roveleto, la pubblica assistenza di Lugagnano e l'auto medica). I sanitari hanno fatto di tutto per rianimarlo, purtroppo invano. 

L'uomo si era recato nel bosco, nel primo pomeriggio, in cerca di castagne, quando all'improvviso ha accusato un malore. Con il suo cellulare è riuscito a chiamare la compagna e il 118, chiedendo aiuto e fornendo alcune indicazioni sulla zona in cui si trovava. Scattati i soccorsi, però, i volontari della Pubblica Assistenza di Lugagnano non sono più riusciti a contattarlo per avere informazioni più precise sulla zona. Sono quindi scattate subito le ricerche dei vigili del fuoco insieme al 118, ai carabinieri e al soccorso alpino. Seguendo le sommarie informazioni che il 73enne aveva fornito all’operatore di centrale, i soccorritori sono riusciti a rintracciare l’auto con la quale l’uomo aveva raggiunto la frazione dell’alta Valdarda. Qui è entrato in azione il cane del Nucleo cinofili dei vigili del fuoco che ha condotto volontari e forze dell’ordine in un boschetto a soli trecento metri dall’auto. L’uomo è stato ritrovato intorno alle 19.30: era riverso a terra all'ingresso di una piccola carraia, con accanto una borsa piena di castagne appena raccolte. L’infermiere del 118 e i volontari hanno praticato a lungo il massaggio cardiaco che purtroppo ha dato esito negativo e il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento