Affidi, Arfani: «Costi alti, 90mila euro per Carpaneto sono troppi»

Il sindaco di Carpaneto Andrea Arfani si è fatto portavoce anche di altri colleghi che «si sono trovati ad affrontare la stessa situazione, inopportuna»

Sopra il Municipio di Carpaneto e sotto il sindaco Andrea Arfani

Andrea Arfani-3«Minori stranieri non accompagnati e minori in affido ospitati in strutture, come possono i comuni farsi carico delle spese? Bisogna smettere di far finta di nulla e non accorgersi che gli Enti non riescono a sostenere questi costi». Il sindaco di Carpaneto Andrea Arfani qualche sera fa, durante la presentazione del Documento unico di programmazione della sua Amministrazione, si è fatto portavoce anche di altri colleghi che «si sono trovati ad affrontare la stessa situazione, inopportuna». Il Comune della Valchero, ad esempio, per il ricovero in strutture adeguate di due minorenni allontanati dalle famiglie, spende novantamila euro: centoventicinque al giorno per minore. Ed è solo il cinquanta per cento della spesa totale perché – spiega il sindaco - «la restante parte la sostiene la Regione». «Abbiamo un sistema sociale bellissimo che tutti ci invidiano ma non ha senso e non è giusto che un Comune debba stanziare un’importante cifra del proprio bilancio, creando caos all’interno delle casse comunali. Anche perché – conclude Arfani – potrebbe trattarsi di famiglie e minori che non hanno mai “messo piede” a Carpaneto e che, per una ragione o un’altra, hanno la residenza nel nostro territorio e l’Ente si trova costretto a mettere sul piatto le risorse».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento