Da ottobre anche a Piacenza il master in Neuroscienze Cliniche 

Formerà le competenze necessarie per la diagnosi e la valutazione del funzionamento mentale normale e patologico, rispetto alle principali funzioni cognitive, emotive e prassiche. Dal 13 luglio è possibile presentare la propria candidatura

A partire dal prossimo ottobre 2018 sarà avviata al campus della Cattolica di Piacenza la prima edizione del Master universitario di secondo livello in Neuroscienze cliniche: valutazione, diagnosi e riabilitazione neuropsicologica e neuromotoria. Il percorso formativo, già attivo da diversi anni presso le sedi di Milano  e di Brescia, nasce dall'esigenza di formare figure professionali con le competenze necessarie per la diagnosi e la valutazione del funzionamento mentale normale e patologico, rispetto alle principali funzioni cognitive, emotive e prassiche, proponendo un approccio innovativo e un focus sull'integrazione del percorso formativo con una sezione specifica dedicata alla formazione nell'ambito della neuropsicologia clinica e della riabilitazione neuropsicologica.

Il master si rivolge a laureati in Psicologia o Medicina o lauree affini, con lo scopo di formare professionisti nell'ambito della neuropsicologia e dei suoi diversi contesti di applicazione, negli ambiti: Socio-sanitari (comunità, centri con utenza in situazione di disabilità, disagio ecc., in ambito sia privato sia pubblico), Ospedalieri (centri privati o pubblici di assistenza medica), Riabilitativi (centri specializzati sia privati sia pubblici), Socio-educativi (scolastici), Ricerca scientifica e formazione (centri di ricerca nazionale e internazionale). Lo stage professionalizzante di 200 ore offrirà inoltre la possibilità di acquisire esperienza pratica nella diagnosi, cura e riabilitazione di pazienti con disturbi cognitivo-comportamentali.

Peraltro il Master ha già avuto occasione di promuovere alcuni recenti iniziative presso la stessa sede piacentina dell’Università Cattolica. In particolare lo scorso 17 marzo, nell’ambito della Settimana Mondiale del Cervello, i visitatori hanno avuto l’occasione di provare e toccare con mano gli strumenti laboratoriali, utilizzati anche nell’ambito delle attività didattiche del Master, per valutare il funzionamento del cervello, la riabilitazione e il potenziamento cognitivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Resta grave la 23enne falciata da un’auto: sottoposta nella notte a un delicato intervento chirurgico

  • Con il tir sfonda il guard rail e precipita dal viadotto nel deposito Seta: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento