Stamani l'incontro tra il sindaco Patrizia Barbieri e il diacono don Emidio Boledi

Il sindaco Patrizia Barbieri ha ricevuto il diacono don Emidio Boledi, primo iscritto alla Sezione Ana di Piacenza ad essere insignito di un diploma di merito nell’ambito del Premio nazionale “Alpino dell’anno”, la cui edizione 2019 si è recentemente svolta a Savona

La consegna della pergamena

Il sindaco Patrizia Barbieri ha ricevuto nella mattinata di venerdì 18 ottobre, in Municipio, il diacono don Emidio Boledi, primo iscritto alla Sezione Ana di Piacenza ad essere insignito di un diploma di merito nell’ambito del Premio nazionale “Alpino dell’anno”, la cui edizione 2019 si è recentemente svolta a Savona.

«Alla vigilia di un evento importante e atteso come il Raduno del 2° Raggruppamento – ha rimarcato il primo cittadino, consegnando a don Boledi un attestato da parte dell’Amministrazione comunale – è un onore poter esprimere la stima e la riconoscenza della comunità nei confronti di chi, da sempre, interpreta i valori di solidarietà e impegno sociale testimoniati dalle Penne Nere». Parole che il diacono delle parrocchie di Piozzano, Scrivellano e Statto, accompagnato dagli alpini Pierluigi Forlini (vice presidente della Sezione di Piacenza) e Primo Camillo Merli, ha accolto con gratitudine, mostrando al sindaco Barbieri la pergamena che riassume le motivazioni del riconoscimento tributatogli, tra cui la dedizione nel “mantenere vive le comunità» affidategli dal Vescovo e «l’impegno personale che lo porta a visitare con costanza gli anziani e gli ammalati, facendoli sentire meno soli e facendosi benvolere da tutti». 

L’incontro odierno è stato occasione per ribadire lo spirito di collaborazione tra Comune e Ana nell’organizzazione del Raduno, nonché l’entusiasmo con cui la città attende le Penne Nere di Emilia Romagna e Lombardia, ricordando l’esperienza felice e coinvolgente dell’Adunata nazionale nel 2013. «Gli Alpini – ha sottolineato Patrizia Barbieri – richiamano un affetto meritato e condiviso da tutti i cittadini, proprio per quell’infaticabile spirito di servizio di cui don Emidio si fa portavoce ogni giorno tra le nostre colline».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento