Libri piacentini

Libri piacentini

Pagine in viaggio

La nostra sezione Cultura dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Pagine in viaggio

Voci e immagini della storia bimillenaria del territorio piacentino

A cura di Eleonora Barabaschi 

Pagine  176

Formato 25x30 - brossura

Fotografie di Carlo Pagani

Direzione editoriale di Leonardo Bragalini

Casa editrice Tip.le.co.

Piacenza 2015

Prezzo di copertina  euro 35

La notte silente in piazza Cavalli_1-2Le Pagine in viaggio nel territorio piacentino sono dense di storia, cultura e suggestioni e attraversano un tempo lungo oltre due millenni di storia raccontata da più cinquanta voci narranti e accompagnata da un apparato fotografico  che ai brani lega o evoca un’immagine coesa.

Il viaggio prende avvio da Polibio e Tito Livio, che riportano della fondazione di Placentia come colonia romana e della battaglia della Trebbia che ha visto Annibale protagonista, passando per i cronisti medievali e i resoconti di pellegrinaggio; un’identità profondamente connotata dall’essere crocevia, dal passaggio di moltitudini di viaggiatori, siano essi in cammino verso Gerusalemme o Roma: antichissimi itinerari per la Terrasanta, il resoconto di Sigerico lungo la Via Francigena  e le tracce lasciate nei monumenti del medioevo, oppure nobildonne costrette a lasciare la patria come Madame de Staël, che fece del suo soggiorno in Italia un romanzo e che non poté fare a meno di notare la magnificenza delle dimore nobiliari di Piacenza. Arrivati al Rinascimento si legge della Madonna Sistina nelle celebri Vite di Giorgio Vasari, per poi attraversare il Seicento in cui Pier Maria Campi ci parla di perduti mosaici nella chiesa di San Savino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pace dei monti ai Guselli_1-2 Di ogni epoca sono testimoni viaggiatori, scrittori, protagonisti della cultura, alcuni che ben conoscono il Piacentino perché vi sono nati e lo portano nel cuore, altri che qui sono passati e ne hanno subito il fascino, la suggestione, e ne hanno raccontato nei loro scritti. Vi troviamo i colti viaggiatori dei Grand Tour: Montaigne, François Misson, Giuseppe Gorani, Stendhal e James Fenimore Cooper; qualche pagina ancora, ed ecco risuonare da Sant’Agata la gioia di Giuseppe Verdi al ritiro degli Austriaci nel 1859. Infine le voci appassionate dei piacentini stessi, giornalisti, scrittori, uomini di cultura, tra i quali spiccano due compianti storici dell’arte protagonisti di questi anni: Ferdinando Arisi, che ci avvince nella sua descrizione del Tondo di Botticelli a Palazzo Farnese, e Stefano Fugazza, con un’alta riflessione sulle simbologie medievali tra i pilastri della nostra Cattedrale.

Libri piacentini

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri di autori piacentini, per nascita o per adozione e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento