homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Banconote false: sequestrata stamperia clandestina

In manette tre falsari che avevano allestito un laboratorio per stampare banconote in un garage alla Besurica. Quasi impossibile, a detta dei carabinieri, distinguere i tagli illegali da quelli autentici. Sequestrati dai militari 3.000 euro in contanti, in biglietti da 20 e 100 euro. Falsi, ovviamente

Producevano banconote false, quasi perfette. Tanto che a detta degli stessi carabinieri era quasi impossibile riconoscerle alla vista e al tatto. Così, sono finiti in manette un grafico di Piacenza, un ingegnere che, secondo sue dichiarazioni aveva lavorato anche alla Nasa e un addetto alla sicurezza. Questi ultimi due, hanno già patteggiato la pena, rispettivamente a 2 anni e 500 euro il primo e 20 mesi di carcere il secondo. Il grafico, invece, resta ancora alle Novate in custodia cautelare.

Nel garage alla Besurica che fungeva da stamperia clandestina, infatti, sono stati trovati anche diversi programmi di grafica, alcuni pronti per la falsificazione di banconote da 10 euro. Sarebbero circa 3.000 gli euro falsi sequestrati grazie all'operazione “prova a prendermi”.

È stato possibile risalire ai falsari, grazie alle indagini svolte dai carabinieri nell'ambito della prostituzione: i militari si erano accorti che alcune lucciole erano in possesso di banconote false del taglio di 20 euro. Da queste, a risalire al night club dove si smerciava il denaro falso sotto forma di mance alle ballerine, il passo è stato breve. Controllando il numero di serie dei contanti sequestrati, i carabinieri del reparto operativo, con la collaborazione del nucleo antifalsificazione monetaria dell'arma, sono risaliti ai tre.

Soprattutto tagli da 20 e da 100 euro, queste le banconote illegali che, grazie alle squillo, venivano immesse nel circuito commerciale ordinario. Le ballerine, infatti, spostandosi spesso, avevano inconsapevolmente allargato il giro dei falsari, spandendo in varie regioni di Italia  i biglietti taroccati.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Umilia e minaccia la moglie per mesi: 49enne allontanato da casa

    • Sport

      Lega Pro al via. Le piacentine alla caccia dei primi punti

    • Incidenti stradali

      Violento tamponamento a Gossolengo, auto finisce fuori strada: tre feriti

    • Cronaca

      In vespa ubriaco sulla via Emilia Pavese: 40enne denunciato

    I più letti della settimana

    • Appartamento in fiamme, 74enne muore carbonizzata. Carabiniere salva un'anziana invalida

    • Si ribalta con l'auto in via Motti, ferito un uomo

    • Donna di 54 anni trovata morta in casa dopo settimane

    • Travolta mentre attraversa con la spesa. Grave una donna

    • Piacentina vittima del terremoto: donna trovata sotto le macerie di Amatrice

    • Farini, Tir carico di massi si ribalta. Vigili del fuoco al lavoro

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento