Cementirossi, Trespidi: «La chiarezza sulla vicenda c'è sempre stata»

Il presidente della Provincia replica alla posizione espressa dal sindaco di Piacenza Paolo Dosi: «Cosa c'entrano in termini di procedura Borgotrebbia, Cementirossi e Tecnoborgo? Nulla»

La sede di Cementirossi

“Non per polemica ma per chiarezza  - interviene nuovamente il presidente della Provincia di Piacenza Massimo Trespidi sull'autorizzazione rilasciata all'azienda Cementi Rossi - si evidenzia ancora una volta la confusione che il sindaco di Piacenza Paolo Dosi fa su posizioni e pratiche assolutamente non comparabili. Cosa c'entrano in termini di procedura Borgotrebbia, Cementirossi e Tecnoborgo? Nulla. Fa piacere il fatto che il sindaco Dosi non abbia più le perplessità inizialmente manifestate in merito all'autorizzazione rilasciata a Cementirossi: si evidenzia però che il ruolo di amministratore imponeva a Dosi di avere una conoscenza adeguata della vicenda prima ancora di intervenire. Mi chiedo infine: come mai questa esigenza di chiarezza non è stata esplicitata dallo stesso Dosi durante l'iter – durato circa un anno - della Conferenza dei servizi?”.

“La mancanza di chiarezza che il sindaco continua ad avere sull'argomento - conclude Trespidi - rimane un'imbarazzante questione personale di Dosi e non dell'Amministrazione provinciale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento