Cisterna trascinata dalla piena, vigili del fuoco e pontieri in azione per il recupero

E' in corso dalla mattinata del 22 ottobre una complicata operazione di recupero nel Po in piena di una grossa cisterna di acciaio che è stata trascinata dall'impeto della corrente. Per precauzione la Prefettura ha diposto la chiusura di strade e ferrovia nel tratto nord, ma sono già state riaperte

Le operazioni in corso (Foto Gatti)

E' in corso dalla mattinata del 22 ottobre una complicata operazione di recupero nel Po in piena di una grossa cisterna di acciaio che è stata trascinata dall'impeto della corrente. Per il recupero stanno operando i vigili del fuoco di Piacenza insieme ai militari del Secondo Reggimento Genio Pontieri. La cisterna è stata avvistata nella mattinata nella zona di Calendasco. Intorno alle 15 è transitata a Piacenza, davanti allo scalo della Vittorino da Feltre, trascinata verso valle dall'onda di piena. La Prefettura di Piacenza per sicurezza ha disposto la temporanea chiusura della via Emilia Nord, e dei due tratti ferroviario e autostradale dell'A1. Al momento non si conosce ancora il contenuto della cisterna, ma è escluso quasi del tutto che possa trattarsi di materiale pericoloso. Sul posto anche la polizia e i carabinieri. Attualmente, ore 15,05, si trova nella zona di Mortizza. Presente sul posto anche una squadra di tecnici di Croce Verde Ambiente per eventuali sversamenti di materiale pericoloso.
IN AGGIORNAMENTO

AGGIORNAMENTO ORE 15,21 - Riaperta la via Emilia, l'autostrada e la linea ferroviaria

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento