menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsius

"Ciao Annina", folla a Ferriere per l'ultimo saluto alla giovane

Si sono svolti il 29 luglio, a Ferriere i funerali di Annalisa Lombardi, la 29enne uccisa a coltellate in una casa di via Circonvallazione il 24 luglio. Ferriere si è stretta attorno alla famiglia e al fidanzato della giovane

Un'immagine del funerale (foto Londra)

“Ciao Annina”. Il volto dolce e sorridente di Annalisa Lombardi risaltava su una grande foto appesa sulla facciata della chiesa. Lei, che lì conosceva tutti, sembrava volesse dire ciao a chi è venuto, invece, a dare a lei l’ultimo saluto. Si sono svolti il 29 luglio, a Ferriere i funerali di Annalisa Lombardi, la 29enne uccisa a coltellate in una casa di via Circonvallazione. E a colpirla a morte sarebbe stata proprio la sua cara amica Monica Montagna, tuttora in ospedale a Parma, agli arresti per omicidio volontario.

Su Ferriere soffiava un vento caldo. Il sole illuminava la piazza, velata dalla tristezza delle tante persone che hanno partecipato alla cerimonia funebre. A far da cornice al feretro una folta rappresentanza di Pubbliche assistenza, tra cui la Croce Azzurra di Ferriere, dove Annalisa operava come volontaria da cinque anni. I volti mesti di tanti ragazzi e ragazze hanno accompagnato la bara nella piccola chiesa di San Giovanni Battista, mentre altri amici distribuivano rose bianche. Ad attendere i familiari di Annalisa, c’erano il parroco don Giuseppe Calamari – concelebrante don Luciani, di Farini – e il sindaco Antonio Agogliati. La mamma della giovane era sull’auto che portava il feretro.

Spirito forte e atteggiamento dignitoso, la donna appena scesa dall’auto è stata abbracciata dal parroco e dal sindaco. Poi, si è diretta all'interno della chiesa parrocchiale. In tanti non hanno potuto assistere, perché la chiesa era strapiena. E così pure il papà di Annalisa, incredulo e distrutto dal dolore di dover partecipare ai funerali della figlia. Il grande affetto dei ferrieriesi ha avvolto i parenti di Annalisa, così come l’affetto dei volontari della Pubblica che, come guardie d’onore, si sono sistemati intorno alla sua bara. E tra i tanti, c’era anche Paolo Rossi, il fidanzato di Annalisa che al termine della cerimonia ha voluto dare l’ultimo saluto alla donna che avrebbe dovuto sposare fra un anno.

Potrebbe interessarti


    Commenti (1)

    • Intant la gh'è pò. Un milione di curiosi non ridanno la vita ..

    Più letti della settimana

    Torna su