Terribile incidente a Cisiano, sulla 45: muore un motociclista piacentino

Terribile schianto a Cisiano sulla Statale 45: un motociclista è morto dopo essere caduto dalla due ruote. Sul posto 118, eliambulanza da Parma e i carabinieri

La scena del tragico incidente

Davide Rolleri, piacentino di 32 anni, è morto il giorno dopo aver compiuto 32 anni. Era nato il 20 aprile del 1980. E' stato tradito dalla sua passione più grande: la moto. Infatti era insella alla sua potente Triumph rossa quando è caduto e, finendo contro il guard rail, ha sbattuto violentemente morendo sul colpo. L'intervento del 118 è stato rapidissimo ma non è servito a nulla.Rolleri abitava a Podenzano ed era fidanzato. Lavorava come operaio alla ditta Sanitec di Piacenza.

Il 32enne aveva trascorso il pomeriggio insieme ai suoi amici in alta Valtrebbia. Il gruppo di motociclisti era andato a Ottone in mattinata e intorno alle 17,30 stavano tutti facendo rientro verso casa. Nel percorrere il tratto di Statale 45 tra Cisiano e Fabiano, neri pressi di Mulinazzo, qualcuno degli amici ha però visto la moto di Rolleri perdere stabilità all'improvviso. Il giovane è stato sbalzato dalla sella e si è schiantato contro il guard rail dal lato opposto della strada, mentre la sua moto è finita a una cinquantina di metri più avanti nel fossato.

I soccorsi sono stati tempestivi. Insieme ai carabinieri di Rivergaro è arrivata un'ambulanza della Pubblica assistenza di Rivergaro e l'automatica del 118 di Piacenza, e sono iniziate le manovre di rianimazione. Intanto è arrivata anche l'eliambulanza dell'ospedale Maggiore di Parma, ma non c'è stato nulla da fare. Le lesioni riportate da Davide Rolleri lo hanno ucciso sul colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento