L’ordinanza: «Atteggiamenti di violenza fisica e psicologica»

Il gip Di Renzo parla di «clima di tensione in classe connotato da urla, reazioni esagerate e violenza fisica di apprezzabile entità»

Il giudice per le indagini preliminari Stefani Di Rienzo, nell’ordinanza mette in evidenza il clima che si sarebbe respirato in quella classe. L’ordinanza riporta 37 episodi contestati alle maestre che sono poi state arrestate. «I filmati - si legge nell'ordinanza del gip - danno contezza del clima di tensione emotiva sistematicamente instaurato all'interno della classe connotato da urla, reazioni esagerate aventi ad oggetto la punizione e la correzione di alcuni alunni, nonché episodi di compressione fisica di varia intensità trasmodate in alcuni casi nell'utilizzo di violenza fisica di apprezzabile entità. L'uso sistematico della violenza quale ordinario trattamento al minore affidato anche lì dove fosse sostenuto da “animus corrigendi” non può rientrare nell'ambito della fattispecie dell'abuso di correzione».

Secondo il giudice, «le indagini consentono di evidenziare condotte che travalicano sia i comportamenti di rinforzo educativo e sia l’abuso dei mezzi di correzione, trasmodando nell’atteggiamento di violenza fisica e psicologica che concretizza il reato di maltrattamenti». In un altro punto, il gip parla del comportamento di una delle due insegnanti, descrivendo «…le condotte di sopraffazione fisica e morale poste in essere da Fazio Elena verso ragazzi con gravi handicap o deficit di apprendimento». Naturalmente, sarà compito degli investigatori e della procura stabilire con esattezza la responsabilità di ciascuna delle due maestre, l’altra è Stefania Innamorato, nelle diverse situazioni che vengono loro contestate.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prende fuoco la cucina, donna salvata appena in tempo dai vigili del fuoco

  • Cronaca

    Destinati a salvare la vita: i vigili del fuoco rendono onore a Santa Barbara

  • Fiorenzuola

    Rimane incastrato nell'auto che si ribalta nel fosso, estratto dai vigili del fuoco

  • Attualità

    «In quei paesi là, in riva al fiume, sono tutti un po’ balenghi!»

I più letti della settimana

  • Scout speed battuto: il controllo deve essere visibile e la multa va contestata subito

  • Testata all'addetto della sicurezza che lo sorprende a rubare, arrestato

  • Si schianta contro l'autobus che lo precede, ferito 25enne

  • A dieci giorni dalla cittadinanza ruba sul posto di lavoro: arrestato e licenziato

  • Accoltellato al volto in mezzo alla strada, aggressore in fuga

  • Al via la demolizione dell'ecomostro di cemento alla Madonnina

Torna su
IlPiacenza è in caricamento