La Finanza gli trova cocaina e marijuana, 22enne in manette

Processato per direttissima, per il piacentino è scattato l’obbligo di firma. Fermato a casello dell’A21 per un controllo antidroga di routine. In casa “l’erba” era contenuta in due vasetti di vetro

Da quello che sembrava un normale controllo antidroga sono spuntati due grammi di cocaina e più di mezzo etto di marijuana. IL colpo è stato messo a segno dai finanzieri della sezione mobile del Nucleo Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Piacenza. A finire in manette, un 22enne piacentino, con alcuni precedenti legati agli stupefacenti. Per il giovane, processato con rito direttissimo, il giudice Gianandrea Bussi ha disposto l’obbligo di firma, come chiesto dall’avvocato difensore Livio Podrecca. Il pm Sara Macchetta, invece, aveva chiesto gli arresti domiciliari. Il giovane è stato fermato, il 18 ottobre, dalle Fiamme gialle all’uscita dell’A21, a Piacenza ovest. Da un primo controllo, i finanzieri hanno trovato i due grammi di cocaina. E’ così scattato il controllo a casa e lì, i militari hanno rinvenuti, suddivisi in due vasetti di vetri, 52 grammi di marijuana. Per il 22enne sono scattatele manette. Il processo è stato rinviato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Furgone centrato da un'auto travolge un ciclista e si schianta contro un muro: tre feriti

  • Con il tir sfonda il guard rail e precipita dal viadotto nel deposito Seta: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento