Rischio meningite, tre ambulatori Asl a disposizione la mattina del 18 marzo

Dopo la morte del ragazzo piacentino di 33 anni per setticemia da meningococco, l'azienda sanitaria di Piacenza, dopo l'appello rivolto a chi possa ipoteticamente essere stato contagiato, informa dell'apertura straordinaria di tre punti per avere informazioni

Dopo l'improvvisa scomparsa di Anselmo Cassi, calciatore piacentino di 33 anni, stroncato da una setticemia da meningococco all'ospedale di Piacenza, e dopo l'appello lanciato dall'azienda Asl di Piacenza affinché chiunque sia entrato in stretto contatto con il ragazzo si presenti in ospedale per effettuare la profilassi dopo un eventuale contagio, la stessa Asl di Piacenza, anche per evitare il dilagare di una psicosi, la mattina di sabato 18 marzo ha attivato tre ambulatori per informare e accogliere i cittadini che possono essere venuti in contatto con il giovane deceduto.
L'Azienda Usl - si legge sulla pagina ufficiale - mette a disposizione i propri professionisti sabato 18 marzo, dalle 8.30 alle 12.30. I cittadini interessati possono rivolgersi a:
- ambulatorio Malattie infettive Sanità pubblica a piazzale Milano (Piacenza)
- reparto Malattie infettive all'ospedale di Piacenza 
- ambulatorio Medicina ospedale di Castel San Giovanni. 
L'obiettivo è quello di intercettare e trattare nel più breve tempo possibile le persone coinvolte ed esposte a un elevato ed effettivo rischio di contagio, ovvero chi è venuto a contatto con il malato in un luogo chiuso e ristretto per un tempo di alcune ore.
L’uomo deceduto ha frequentato il locale “Madly Pub” di Castelnuovo Valtidone nella serata di sabato 11 marzo.
Invitiamo quindi chi era presente nella medesima serata a contattare il proprio medico di famiglia o il servizio di Sanità Pubblica ai numeri 0523-317830 348-7702977 349-7618048 o a presentarsi domani mattina in uno dei punti indicati.

Sulla pagina dell'azienda sanitaria piacentina viene spiegato anche come e quando vaccinarsi. Ecco quindi tutte le informazioni sul vaccino per la meningite.

Si possono chiedere due tipi di vaccino anti-meningococco: il vaccino coniugato tetravalente che protegge dai sierogruppi A, C, W e Y e il vaccino contro il meningococco di tipo B.
Il vaccino tetravalente ha un costo di 60 euro. Per il vaccino contro il meningococco B sono previste almeno due dosi e la spesa è di 71 euro a dose sopra i 18 anni e di 50 euro a dose per i minorenni.

Per adulti: per prenotare la vaccinazione occorre telefonare al numero verde di prenotazione aziendale 800.651.941 o rivolgersi agli sportelli Cup. 
Non è necessaria l’impegnativa del medico curante. Per informazioni è possibile rivolgersi al numero dedicato 0523.317826. 
Per quanto riguarda adulti e anziani, la vaccinazione contro il meningococco C è raccomandata solo in presenza di fattori di rischio, quali per esempio determinate patologie croniche che comportano deficit immunitario.
Viceversa, per gli anziani sono raccomandate la vaccinazione antinfluenzale e antipneumococco, malattie che possono colpirli molto più della meningite da meningococco.

Le strategie vaccinali nazionali e regionali prevedono l'offerta attiva e gratuita della vaccinazione a 13°-15° mese e a 13-14 anni, per proteggere le fasce di età più a rischio. 
Per i bambini e i ragazzi fino a 13 anni (nati dall’anno 2004 in avanti) la vaccinazione deve essere prenotata direttamente alla Pediatria di Comunità telefonando dal lunedì al venerdì:
- per i residenti nella città di Piacenza al 0523.317571 dalle 12 alle 13.30 
- per i residenti nel distretto di Levante al 0523. 989828 dalle 11.30 alle 12.30
- per i residenti dei Comuni di Podenzano, Vigolzone, San Giorgio, Rivergaro, Ponte dellolio, Bettola, Farini e Ferriere al 0523.538505 (Casa della Salute di Podenzano) dalle 12.30 alle 13.30 
- per i residente nel distretto di Ponente al 0523.880552 dalle 12.30 alle 13.30. 
É possibile altresì scrivere una mail di richiesta all’indirizzo di posta elettronica vaccinazionipc@ausl.pc.it. 
Per la vaccinazione di bambini e ragazzi è necessaria una richiesta scritta del pediatra o medico curante.