Nucleare, bidoni corrosi a Caorso: il direttore paga 21mila euro e il processo si chiude

L'indagine era partita nel novembre del 2012, dopo che la procura aveva ricevuto una relazione dell'Ispra (Istituto superiore per l'ambiente) che segnalava la corrosione di alcuni dei bidoni

Uno dei fusti corrosi

Si è concluso con il pagamento di 21mila euro il processo nei confronti del direttore della ex centrale nucleare di Caorso. Sabrina Romani, difesa dall’avvocato Paolo Fiori, era accusata di aver violato il decreto legislativo 230 del 1995, sulla gestione delle centrali nucleari e dei rifiuti radioattivi. Il direttore non avrebbe eseguito alcuni controlli su 3 o 4 bidoni - su 8mila - che sarebbero poi risultati corrosi. I bidoni contengono materiali per il raffreddamento, con una radioattività considerata bassa.

Questa mattina, davanti al giudice Ivan Borasi, pm Giulio Massara, c’è stata la condanna che è, però, stata convertita in una oblazione (e il reato è stato estinto). L’indagine era partita nel novembre del 2012, dopo che la procura aveva ricevuto una relazione dell'Ispra (Istituto superiore per l'ambiente) che segnalava la corrosione di alcuni dei bidoni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ok.. e i bidoni?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rischio terrorismo, barriere anti auto e più controlli su feste e mercati

  • Cronaca

    Vede un ladro dai vicini, chiama la polizia e lo fa arrestare

  • Cronaca

    Siccità, tre nuovi pozzi in Valdarda e due in Valtrebbia

  • Cronaca

    Ubriaco alla guida senza mai aver preso la patente, pluripregiudicato denunciato

I più letti della settimana

  • Bambino accoltellato, denunciato il nonno: «Stavo sbucciando una pesca, mi è venuto addosso»

  • Sfonda il guard rail e finisce nel burrone per 40 metri. Salvo

  • Coltellata alla pancia, grave un bimbo. Indagini della polizia in corso

  • Identificati i vandali di palazzo Gotico, sono tre minorenni. I genitori chiedono scusa e pagheranno i danni

  • Sbanda con la moto che finisce fuori strada, gravi marito e moglie

  • Cede la scala appoggiata al tetto e precipita nel vuoto, è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento