Pedinato per le vie del paese, lo abbracciano e gli sfilano l'orologio

Il furto con la cosiddetta “tecnica dell’abbraccio” è riuscito ancora. La vittima è un 69enne di Castellarquato che si è visto costretto a rivolgersi ai carabinieri per sporgere denuncia

Foto di repertorio

Dopo che due donne lo hanno abbracciato, lui, un 69enne di Castellarquato, si è ritrovato senza orologio al polso. Il furto con la cosiddetta “tecnica dell’abbraccio” è riuscito ancora. La vittima è un residente del borgo della Valdarda che si è visto costretto a rivolgersi ai carabinieri per sporgere denuncia.

L’uomo, nella mattinata di sabato 5 ottobre, si trovava in via Primo Maggio a Castello quando, secondo quanto raccontato da alcuni testimoni e poi da lui stesso ai militari dell’Arma, sarebbe stato avvicinato da due donne, molto probabilmente di origine Sinti. Pare che l’abbiano seguito per diversi metri fino a quando non ha raggiunto la propria abitazione. Qui, probabilmente con la scusa di salutarlo fingendosi sue conoscenti, hanno iniziato a distrarlo parlando di loro e insistendo con alcune domande. Poi per “ringraziarlo” del tempo che aveva gli aveva dedicato, una delle due donne lo avrebbe abbracciato mentre con una mossa lesta e astuta gli hanno sfilato l’orologio che teneva al polso. L’uomo non ha fatto in tempo ad accorgersi del furto che le due si erano già date alla fuga con un’auto di grossa cilindrata. Del fatto sono stati avvisati i carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire alle due ladre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento