Reperto di valore inestimabile nel laboratorio di un antiquario

I carabinieri hanno trovato nel laboratorio di un antiquario piacentino (denunciato) la testa di una statua rubata 40 anni fa da un sito nel meridione e risalente al primo secolo AC. Sembra che volesse venderla ma che "scottasse" troppo

Un ritrovamento senza precedenti a Piacenza. E forse anche in tutta l'Emilia. Ora gli esperti ci dovranno lavorare per datarla con precisione, ma non ci sono dubbi sul fatto che la testa di statua ritrovata dai carabinieri del Nucleo investigativo nel laboratorio di un antiquario piacentino sia davvero un reparto antichissimo, databile intorno al primo secolo Avanti Cristo. Si tratta di una statua votiva, afferma una esperta della soprintendenza, realizzata in terracotta e che si inserisce storicamente geograficamente nella zona laziale. La statua dovrebbe essere scomparsa dagli scavi archeologici della zona una quarantina di anni fa, ad opera dei soliti tombaroli. Dovrebbe raffigurare Agrippina, la madre di Nerone. Per tutto questo tempo - secondo i carabinieri - sarebbe stata nella disponibilità di un dentista di Parma che di recente, qualche mese fa, l'avrebbe ceduta all'antiquario piacentino che ha provato a venderla. «Ma trattandosi di un reperto di tale importanza e che "scottava" - affermano i militari di viale Beverora - non è riuscito a venderla sul mercato clandestino delle opere d'arte rubate».

Anzi, la notizia che un commerciante a Piacenza voleva piazzare un reperto archeologico così raro, è arrivata anche all'orecchio del capitano Rocco Papaleo che con i suoi uomini, dopo un'indagine lampo tra un arresto per droga e l'altro, si è dedicato al caso. Fino a quando l'altro giorno i carabinieri in borghese si sono presentati nel laboratorio dell'antiquario piacentino, trovando la testa di Agrippina ben nascosta in uno scatolone nello scantinato. Il piacentino è finito nei guai per ricettazione, così come anche il dentista di Parma che gliel'aveva data da vendere.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Marilena ..l'è seip'er un tòc ad qùarèl

  • chi disprezza compra. se uno dice che spenderebbe al massimo 15.00 euro è 2giustificare" quasi il reato e dichiarare la propria ignoranza.

    • Che deduzioni banali ed illogiche!!!! UN reato resta tale, questo è chiaro, ma esiste una differenza abissale tra una tipologia e l'altra. La ricettazione di antichi reperti è giustamente perseguita, ma NON accostiamola, neppur per errore, alla violenza cieca e brutale di certi criminali, soprattutto stranieri. Gli oggetti NON sono persone...

  • A questa notizia gli integerrimi piacentini non si fanno sentire...certo, sono tutti gli altri disonesti...

    • ma lasa lè.. prima roba l'han trafugata 40 anni fa dei tombaroli nel Lazio. E non credo fossero di Bolzano o di S.Nicolò. Secondo, come dice l'articolo, al toc ad sas da cimiter, era nelle disponibilità di un dentista di Parma. Quindi i piacentini entrano in scena solo in ultimo, quando un antiquario nostrano riceve "al toc ad sas" dal cava denti ad peeeeeeeeeerma (a cui evidentemente servivano dei soldi) ed ha cercato di rivenderla facendosi tanare come un pollo. Cosa dovremmo commentare? Come dice Lavinia, c'è una bella differenza tra questo tipo di attività e gli eroi che vanno a cavar rame dai cimiteri, dalle grondaie, le linee aeree della ferrovia, i capannoni delle ns. aziende, etc. (trovami un precedente, te ne ribatto almeno 5000 commessi quotidianamente dai tuoi amici).

  • che poi io per questo 'reperto' al massimo potrei spendere 5-10 euro, ma solo per abbellire la cuccia del mio cane..sempre che lei gradisca e non prenda paura di sto testone..

  • Ma che reperto..trattasi di una "testa a'd càs" romana

  • E vaiiiiiiiii. Abbiamo fatto un altro ''acquisto''. Zucor, ma da dove sei uscito? Ecco un altro esempio di cui vergognarsi di essere piacentini.

  • Questo sarebbe è un rappresentante della cittadinanza "bene" di piacenza. Mi chiedo come mai i ben pensanti che si accaniscono sugli extracomunitari non fanno commenti su questa tipologia di persone?????

    • Lei dovrebbe capirlo da solo/a. O no?

    • non vedi la sottile differenza tra cercare di rivendere un'opera d'arte trafugata 40 anni fa e introdursi in casa di qualcuno e ammazzarlo di botte perchè trovi abbastanza soldi o anche solo per il gusto di farlo? io la noto eccome

      • Mi chiedo cosa abbia potuto fare per entrarne in possesso. quindi non vedo la differenza il reato è reato

        • Magari se ti vengono a trovare una delle prossimi notti, poi la differenza la capisci.

          • Stai tranquillo che le probabilità che venga un italiano o un extracomunitario è 2:1 le statistiche non le faccio io

            • Bella forza! Gli extra sono il 10% degli italiani! Comunque anche dalle tue parole si evince che commettono il 33,3% dei crimini!

    • Forse perchè nonostante la gravità del reato, assolutamente da condannare, non ci sono state ripercussioni fisiche a danni di terzi. Solitamente i reati commessi dalla marmaglia disperata e sprezzante delle regole hanno sempre vittime ed avvengono con violenza e crudeltà. Se il signore in questione ha trafugato un bene inestimabile spero che paghi fino a finire sul lastrico ma fino a prova contraria non ha commesso nessuna violenza.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Sbalzato dalla sella dello scooter dopo l'impatto con l'auto, muore 29enne

  • Politica

    Zandonella (Lega Nord): «Un assessorato specifico per i problemi dei disabili»

  • Fiorenzuola

    Sorprende il ladro che per scappare tenta di investirlo. In manette un 34enne

  • Cronaca

    Caminata, Nibbiano e Pecorara saranno un unico comune

I più letti della settimana

  • Maltrattamenti sui bambini, blitz dei carabinieri in un asilo

  • «Se ci vedessero fare così ci arrestano». Bambini picchiati senza motivo ogni giorno

  • Ubriaco entra in tangenziale contromano e travolge un'auto. Ferita una 25enne

  • Telecamere nascoste nell'asilo per riprendere i maltrattamenti, in manette due educatrici

  • Furgone si ribalta dopo lo schianto con un'auto. Ferita una 21enne incastrata nell'abitacolo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter a Croara, gravissimo un 29enne

Torna su
IlPiacenza è in caricamento