Stufetta difettosa, intossicata dal monossido una famiglia intera

Borognovo, intervento del 118 di Castello, dei vigili del fuoco e dei carabinieri in un'abitazione. Tra gli intossicati anche un bambino e un adolescente. Trasferiti in iperbarica a Fidenza

L'ambulanza del 118 e i vigili del fuoco intervenuti a Borgonovo

Una famiglia intera è finita all’ospedale a causa di un’intossicazione da gas monossido all’interno della propria abitazione. L’ambulanza del 118 dell’ospedale di Castelsangiovanni e i vigili del fuoco sono intervenuti nella tarda mattinata del 20 ottobre in via Martiri della Libertà a Borgonovo. Qui cinque persone del nucleo familiare, tra cui un adolescente e un bambino, presentavano i tipici sintomi da intossicazione. Pare, dai primi accertamenti svolti in collaborazione con i carabinieri di Borgonovo, che la causa sia da attribuire al malfunzionamento di una stufetta a gas all’interno dell’appartamento.
I cinque intossicati, trasportati dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Castello, non si troverebbero comunque in condizioni gravi. Sono stati tutti trasferiti all’ospedale di Fidenza per il trattamento in camera iperbarica ma non sono in pericolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento