Stufetta difettosa, intossicata dal monossido una famiglia intera

Borognovo, intervento del 118 di Castello, dei vigili del fuoco e dei carabinieri in un'abitazione. Tra gli intossicati anche un bambino e un adolescente. Trasferiti in iperbarica a Fidenza

L'ambulanza del 118 e i vigili del fuoco intervenuti a Borgonovo

Una famiglia intera è finita all’ospedale a causa di un’intossicazione da gas monossido all’interno della propria abitazione. L’ambulanza del 118 dell’ospedale di Castelsangiovanni e i vigili del fuoco sono intervenuti nella tarda mattinata del 20 ottobre in via Martiri della Libertà a Borgonovo. Qui cinque persone del nucleo familiare, tra cui un adolescente e un bambino, presentavano i tipici sintomi da intossicazione. Pare, dai primi accertamenti svolti in collaborazione con i carabinieri di Borgonovo, che la causa sia da attribuire al malfunzionamento di una stufetta a gas all’interno dell’appartamento.
I cinque intossicati, trasportati dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Castello, non si troverebbero comunque in condizioni gravi. Sono stati tutti trasferiti all’ospedale di Fidenza per il trattamento in camera iperbarica ma non sono in pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento