menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Tampona la macchina e poi fila via: rintracciato camion spagnolo

Lo hanno trovato a Chignolo Po, in provincia di Pavia, il conducente del camion frigorifero che ieri pomeriggio ha tamponato una piacentina, scappando senza fermarsi. Sono stati i carabinieri di San Nicolò a diramare la segnalazione

Tutto è incominciato ieri pomeriggio intorno alle 16 nel parcheggio di una ditta di Castel San Giovanni. Un camion frigorifero, forse dopo aver scaricato della merce, ha  tamponato l'auto di una dipendente, anche lei in manovra, senza fermarsi a constatare il danno.

Il camion, come se nulla fosse, ha infilato la strada, allontanandosi in fretta. La donna, protestando, è riuscita però ad annotare parzialmente la targa e a chiamare il 112. Sono intervenuti subito i carabinieri della stazione di San Nicolò a Trebbia, che hanno iniziato le ricerche, diramando alle altre stazioni la segnalazione.
 I carabinieri hanno diramato la segnalazione, il camion è stato rintracciato sotto Pavia 

Il conducente del camion frigorifero, spagnolo, è stato poi rintracciato a Chignolo Po, sotto Pavia. Grazie all'intervento dei carabinieri, l'uomo ha aspettato che la donna lo raggiungesse per constatare il sinistro e avviare le pratiche assicurative di risarcimento.

Sempre a Castello, ieri, i carabinieri sono intervenuti in soccorso di una donna rimasta intrappolata nel vano bancomat di un istituto di credito. È successo nel pomeriggio in via Mulini.

La donna, era entrata per prelevare del contante, non facendo caso alla porta che si chiudeva alle sue spalle, fatto assolutamente ordinario. Ma all'atto di uscire, la porta non riusciva a sbloccarsi. La signora allora ha chiamato i carabinieri con il cellulare che a loro volta hanno rintracciato una delle dipendenti che ha disattivato il blocco, consentendo alla donna di uscire.



Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Entrano di notte e lavorano indisturbati per ore: fallisce colpo al Mercatone

    • Cronaca

      Rissa a colpi di chiave inglese nel parcheggio alla Galleana, due feriti all'ospedale

    • Fiorenzuola

      Rissa a colpi di roncola e forca durante l'ora di italiano: sette profughi denunciati

    • Incidenti stradali

      Scontro all'incrocio di via Osimo, tre all'ospedale. Ferito anche un bambino

    Torna su