Tassa di soggiorno: dopo Piacenza arriva anche a Bobbio

Dal 1 maggio chi soggiorna in una struttura ricettiva del capoluogo paga la tassa: dal primo maggio anche la città di Bobbio chiede il contributo ai suoi turisti

San Colombano

Si va da un massimo di due euro al giorno (per gli alberghi e le strutture di lusso) ai 0,50 centesimi di ostelli e campeggi, passando per un euro per le strutture a una o due stelle. Arriva anche nella città di Bobbio in Valtrebbia la tassa di soggiorno per chi soggiorna in una struttura ricettiva del territorio comunale. Bobbio è la seconda realtà del Piacentino a introdurla dopo il capoluogo Piacenza. In città la tassa è presente dal primo gennaio di quest’anno. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Pasquali introdurrà sul territorio di Bobbio la tassa di soggiorno a partire dal primo maggio 2018. «Vogliamo incrementare la promozione turistica – spiega il sindaco Pasquali -. Con un bando di gara esternalizzeremo la gestione dell’ufficio turistico del paese. Eravamo in sofferenza con il personale e sentiamo il bisogno di incrementare l’impegno. Così l’ufficio turistico rimarrà aperto tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto, mentre a giugno e settembre terrà aperto durante le domeniche e le festività. Avevamo la necessità di aumentare il budget a disposizione per potenziare l'ufficio e abbiamo pensato all’introduzione della tassa di soggiorno». «Ho trovato gli operatori locali - commenta ancora il sindaco - tutti molto disponibili a far fronte a questa novità della tassa di soggiorno. Non c’è una stima precisa ma contiamo di incamerare una cifra compresa tra i 12mila e i 15mila euro, quello che ci serve per pareggiare il costo dell’attuale ufficio turistico che godeva dei contributi regionali. La tassa di soggiorno è una cifra modesta, stiamo parlando di 0,50-1-1,5 euro. Così il Comune ha la possibilità di coprire i costi di un servizio per noi importante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Schianto sulla strada della Mottaziana, gravi due giovani

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento