Ancora finti tecnici in azione, entrano in casa e aprono la cassaforte con il flessibile: via oro e soldi

Con la scusa di una perdita di gas due finti tecnici sarebbero riusciti a entrare in casa di un 75enne di Cadeo. "Agevolati” dall’agitazione dell’uomo hanno aperto la cassaforte con un flessibile. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio

«C’è una perdita di gas nella via, dobbiamo entrare per controllare». Con questa scusa due fantomatici tecnici sarebbero riusciti a farsi aprire la porta di casa di un 75enne di Cadeo e, una volta dentro, “agevolati” dall’agitazione dell’uomo, hanno aperto la cassaforte con un flessibile. Tra oro e gioielli sarebbero spariti circa cinquecento euro.

È accaduto nei giorni scorsi a Cadeo. In pieno giorno due persone, entrambe abbastanza giovani, avrebbero suonato al campanello del 75enne, spacciandosi come tecnici del gas. La scusa è sempre la stessa: una perdita nella via che avrebbe potuto causare problemi anche all’abitazione della vittima del raggiro. L’uomo ha aperto la porta della propria abitazione e i due, per rendere più realistica la messa in scena, hanno spruzzato uno spry urticante nelle stanze del della casa. «Sente che anche qui c’è una perdita? Metta tutto quello che ha, oro e soldi, nel frigorifero così non si danneggiano». Il proprietario di casa si è precipitato subito davanti alla cassaforte ma colto dall’agitazione, non sarebbe riuscito ad aprirla. «Il mio collega ha l’attrezzatura giusta, la apre lui» avrebbe detto uno dei due alla vittima. Ed eccolo arrivare con un flessibile: sono bastati pochi secondi che la sportello era aperto. Approfittando di un momento di distrazione i due truffatori hanno saccheggiato la cassaforte. «Abbiamo risolto, torniamo più tardi a controllare se è tutto a posto». I due sono si sono dati alla fuga e di loro non vi è più stata alcuna traccia. L’uomo, una volta resosi conto di quanto accaduto, non ha potuto fare altro che chiamare il 112 che ha inviato sul posto una pattuglia del Norm della Compagnia di Fiorenzuola per gli accertamenti del caso. Anche in questi giorni sarebbero arrivate numerose segnalazioni ai carabinieri di due persone che girano tra le vie del paese presentandosi come tecnici del gas o del servizio idrico. I militari dell’Arma raccomandano sempre di prestare la massima attenzione e di contattare il 112.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Ok al bando da 800 mila euro per esercizi commerciali polifunzionali in aree svantaggiate

  • Economia

    Processo Finmeccanica, confermata in Cassazione l’assoluzione di Giuseppe Orsi

  • Cronaca

    Uno scoppio in casa per inscenare una perdita di gas, altra truffa a segno: nel bottino centinaia di euro

  • Sport

    La Bakery crolla in casa e retrocede in Serie B

I più letti della settimana

  • Giro d’Italia nel Piacentino, gli orari del passaggio della carovana rosa

  • Travolto e ucciso da una lastra di acciaio: era in pensione ma lavorava a chiamata

  • Calci ai poliziotti e insulti al giudice, tensione in tribunale durante il processo dei tre spacciatori

  • «Ecco com'è facile comprare droga in stazione». Blitz di Brumotti a Piacenza

  • Cade una pianta, donna schiacciata durante la passeggiata nel bosco

  • Saldatore in pensione che lavorava su chiamata, Podenzano piange Domenico Bossalini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento