Halloween: Coldiretti dona le zucche alle scuole

Coldiretti Piacenza dona le zucche alla scuola d’infanzia Due Giugno e all’elementare Vittorino da Feltre, dove saranno utilizzate nei laboratori didattici

I bambini coinvolti nell'iniziativa

Coldiretti Piacenza dona le zucche alla scuola d’infanzia Due Giugno e all’elementare Vittorino da Feltre, dove saranno utilizzate nei laboratori didattici. L’iniziativa è andata in scena ieri e oggi, mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre, in occasione di Halloween. «La zucca rappresenta uno dei sapori dell’autunno – afferma il responsabile di Campagna Amica Valerio Galli – ed è uno dei prodotti più versatili della cucina italiana in quanto può essere utilizzata sia per le preparazioni salate sia per quelle dolci ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. L’affermarsi della notte delle streghe ha aperto anche il nuovomercato delle zucche intagliate con le quali si cimentano un numero crescente di italiani. Una festa che per i più piccoli ha un fascino particolare e quindi abbiamo voluto essere al loro fianco, affinché possano imparare a conoscere la zucca divertendosi. Da ricordare che la zucca contrasta i radicali liberi, protegge il sistema circolatorio, migliora la digestione ed è utile a chi pratica attività sportiva».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Le vendite delle zucche nella settimana della notte di Halloween sono quasi triplicate rispetto alla media del mese di ottobre. Il consiglio della Coldiretti è comunque quello di acquistare le zucche direttamente dagli agricoltori visto che la legge impone oggi di indicare l’origine sulle zucche fresche intere, ma non su quelle tagliate, né su quelle trasformate, né sui classici semi di zucca. Così – avverte Coldiretti – aumenta il rischio di portare a tavola zucche provenienti da paesi dove non vigono le stesse regole sull’uso di pesticidi, come nel caso dell’Egitto e della Tunisia, tra i principali esportatori in Italia assieme al Portogallo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento