Indennità di disoccupazione agricola, dal 14 gennaio al via le domande

«Dal 14 gennaio e fino al 31 marzo, termine tassativo, i lavoratori agricoli e i lavoratori a tempo determinato, italiani e immigrati regolari che hanno lavorato nell’anno 2018, possono presentare domanda per l’indennità di disoccupazione», spiega la responsabile del Patronato Enapa di Confagricoltura Piacenza, Cristina Modenesi

«Dal 14 gennaio e fino al 31 marzo, i lavoratori agricoli e i lavoratori a tempo determinato, italiani e immigrati regolari che hanno lavorato nell’anno 2018, possono presentare domanda per l’indennità di disoccupazione», spiega la responsabile del Patronato Enapa di Confagricoltura Piacenza, Cristina Modenesi.

Attraverso gli uffici del Patronato Enapa di Confagricoltura possono presentare domanda tutti coloro i quali soddisfano i seguenti requisiti: essere iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti, per l'anno cui si riferisce la domanda o avere un rapporto di lavoro agricolo a tempo indeterminato per parte dell'anno di competenza della prestazione; avere almeno due anni di anzianità nell'assicurazione contro la disoccupazione involontaria (mediante l'iscrizione negli elenchi agricoli per almeno due anni o in alternativa con l'iscrizione negli elenchi per l'anno di competenza della prestazione e l'accreditamento di un contributo contro la disoccupazione involontaria per attività dipendente non agricola precedente al biennio di riferimento della prestazione); avere almeno 102 contributi giornalieri nel biennio costituito dall'anno cui si riferisce l'indennità e dall'anno precedente (tale requisito può essere perfezionato mediante il cumulo con la contribuzione relativa ad attività dipendente non agricola purché l'attività agricola sia prevalente nell'anno o nel biennio di riferimento). Possono essere utilizzati, per raggiungere i 102 contributi, anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e di congedo parentale, compresi nel biennio utile. «Contestualmente alla domanda di disoccupazione può essere richiesto, se spettante, l’assegno per il nucleo familiare. A partire dal 14 gennaio gli uffici del patronato di Confagricoltura Piacenza saranno operativi e a disposizione di tutti coloro che ne hanno bisogno. E’ importante – conclude Modenesi - che i lavoratori si rechino al più presto negli uffici di Confagricoltura - Enapa, in sede al secondo piano in Via Colombo a Piacenza, o negli uffici di zona, per avviare l’iter.  Il 31 marzo è un termine tassativo».

Potrebbe interessarti

  • «Centro diagnostico Rocca, eccellenza medica privata a supporto del sistema pubblico»

  • Perino e la curiosa storia della località "Due Bandiere"

  • Ricette piacentine: i pisarei e fasò

  • Piscine interrate: i costi e i tempi per averne una nel proprio giardino

I più letti della settimana

  • La Polizia Stradale fa un controllo sull’A21 Piacenza-Cremona e spunta David Hasselhoff

  • Gianpaolo Bertuzzi muore nel suo camper in fiamme

  • Bloccano un aggressore, poliziotti accerchiati e aggrediti al Peep

  • Prende a martellate la moglie, poi si accoltella al cuore: muore ex macellaio di Piacenza

  • Invade la corsia opposta, si schianta contro due auto e rimane incastrato: è gravissimo

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta nel campo, è gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento