«Bello vedere qui tanta gente». Successo per il Tendenze Summer Festival

Tantissimi i partecipanti per la 23° edizione di Tendenze Summer Festival, che si è svolta da giovedì 14 a domenica 17 settembre presso Spazio 4 in via Manzoni

(Fotoservizio Luca Bonetti)

Tendenze è da vent'anni il festival musicale piacentino per eccellenza. Nel tempo ha mutato più volte forma pur restando sempre fedele a se stesso. Un festival storico, che attrae pubblico e band un po' da tutto il nord Italia, dedicato alla musica originale e indipendente, con una predilezione spiccata per quella giovane e alternativa.

Questa edizione non ha visto protagonista solo la musica, ma anche un variopinto caravanserraglio impreziosito da cinque postazioni truck-food di prima scelta e dalla storica zona expo con artigianato, banchetti, associazioni, vintage ed handmade, artisti, etichette. Poi, ancora, installazioni e interazione e una nuova area del festival destinata ad ospitare un'edizione straordinaria di SpazioStore, il mercatino del vinile e del riuso di associazione Sputnik.

La più grande novità di quest'anno si chiama Xnl Festival. La seconda edizione del nuovo festival di musica elettronica, sperimentale e contemporanea di Piacenza ha trovato casa nel boschetto di Spazio4.

«E’ stato molto bello - spiega Giulio Taroni, dj piacentino 25enne, che ha suonato sul palco di Xnl - la situazione Xnl nel boschetto è suggestiva, soprattutto di sera con i visual proiettati a tempo di musica, sono molto felice di aver suonato in questo festival e spero che nelle prossime edizioni possa andare sempre meglio».

Abbiamo chiesto a Pietro Corvi, presidente dell'associazione Crows ed e20, e direttore artistico di Tendenze, un bilancio di questi quattro giorni di festival. «E’ andato tutto bene – spiega Corvi - nonostante nei momenti più difficili, come venerdì sera: con la pioggia ci siamo scoraggiati un po’, però è stato bello vedere i partecipanti ascoltare la musica e ballare con gli ombrelli e sotto i gazebo. La giornata di sabato è stata la più carica di questi quattro giorni, e siamo stati molto felici, vista la pioggia dei giorni scorsi e anche quella dell'ultima edizione del 2016. E’ stato molto bello rivedere quest'area così viva e piena di gente. Non parliamo mai di artisti di fama mondiale, ma come al solito ricerchiamo il meglio in quella sfera che varia dall'underground all'indipendente, che si muove verso la carriera musicale. I miei complimenti all'area boschetto e ai ragazzi di Xnl, insieme abbiamo reinterpretato la componente video e mapping. Sarebbe bello estendere iniziative di questo tipo durante tutto l'anno. Tengo a ringraziare tutti i volontari che hanno reso possibile questa edizione e tutti le persone che hanno collaborato a questo festival».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL VIDEO

Schermata 2017-09-18 alle 09.16.17-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento