Mense scolastiche, iscrizioni aperte fino al 18 ottobre con 16 soglie

Presentato il servizio comunale per le scuole articolato in tre fasce di reddito principali e sedici sottocategorie in base al numero di figli. «Prezzi invariati, il Comune aiuta in tempi di crisi»

Al centro, l'assessore Beltrani

E’ stata presentata l’apertura delle iscrizioni per le mense scolastiche piacentine. Da oggi 6 agosto fino al 18 ottobre i genitori potranno effettuare le iscrizioni per il servizio mensa. «Un servizio – spiegano l’assessore alle Politiche scolastiche Paola Beltrani, Mirella Donati (responsabile dell’ufficio mensa) e Aldo Pasinelli (responsabile dei sistemi informativi del Comune) - utilizzato da 6mila utenti all’anno e che abbraccia la scuola per l’infanzia, la scuola primaria e quella secondaria di primo grado in cui ci sono attività pomeridiane. 

La novità quest’anno riguarda il numero e la tipologia di fasce di reddito (coefficiente Isee), con tre tariffe base principali (normale, ridotta, minima), ciascuna poi articolata in base al numero di figli per un totale di 16 soglie. Si parte da un massimo di 5,35 euro per ogni pasto consumato, fino a un minimo di 0,84.  «I prezzi sono stabili rispetto al passato – affermano in Comune - La famiglia paga solo sulla presenza effettiva del bambino alla mensa». 

Le iscrizioni, tramite l’apposito modulo disponibile anche on line sul sito del Comune, sono possibili tramite Internet, oppure anche via fax (al numero dedicato 0523 492800), agli sportelli del servizio Quic, o per posta ordinaria. «Circa il 70 per cento dei bambini utilizza la mensa scolastica – spiegano - con picchi al 95 per cento. Il comune, tramite questa articolazione in 16 soglie tariffarie, ha voluto così andare incontro alle famiglie in un momento di difficoltà come quello attuale che tutti stiamo attraversando. Non solo, ma ovviamente il servizio mensa tiene conto di eventuali intolleranze alimentari o allergie del bambino» Il servizio mensa inizia per la scuola dell’infanzia subito dal 17 settembre. Per la primaria il 19 settembre e per la secondaria dal 1 ottobre. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Anche quest'anno le famiglie degli stranieri, i quali lavorano in nero (marito e/o moglie), che magari ricevono pure il sussidio sociale finanziato da noi cittadini, pagherano rette irrisorie per i figli, che partoriscono a iosa, vista la ricaduta sulle spalle altrui. Evviva Piacenza...... E non racconto "fole".....

    • Sarà anche vero quello che lei sostiene, io non sono assolutamente d'accordo, peccato si dimentichi di citare tutti quegli stranieri (comunitari e non) presenti nel  territorio che investono e producono ricchezza e si ritrovano a dover pagare rette salatissime per un sitema scolastico definirlo scadente è anche troppo lusinghiero.

      • investono e producono ricchezza nel territorio...ahahahahhahah

        • Ma veramente lei è così ignorante da non sapere che investimenti sul territorio operati dalle multinazionali creano posti di lavoro e quindi  producono ricchezza? Vada a studiare che è meglio!!! buona giornata

          • non mi sembra proprio stessimo parlando delle multinazionali....stavamo parlando delle singole persone non italiane che fanno tutto tranne che creare ricchezza....comunque a parte insultare non vedo quel gran contenuto di intelligenza nei suoi commenti...

      • Si gli extracomunitari investono......quelli sulle striscie pedonali....ma mi faccia il piacere ma che ricchezza vuoi che producono...vendendo kebap(o come si chiama?). Poverino poi sai solo loro pagano le rette salatissime...aspetta che facciamo un interrogazione parlamentare per vedere se si può abbassare un po le rette per gli stranieri e diminuire un po le pensioni minime

        • non dirlo troppo forte perchè da come stà andando ultimamente stanno ottenendo più agevolazioni loro senza far niente che noi cittadini italiani....e non vorrei che gli piaccia l'idea e taglino qualche spesa comunale per dare altri incentivi insulsi...

        • Ho scritto COMUNITARI e non:  forse egregio ian solo lei non sa che il suo paese è sull'orlo della bancarotta e senza gli aiuti ue sarebbe FALLITO,   quindi poca ironia please che nella sua situazione è assolutamente FUORI LUOGO! ... e prima di aprire bocca si informi, grazie

          • lasciando perdere i discorsi sulla crisi italiana e i presunti colpevoli ( si potrebbe aprire un discorso con mille filoni e altrettanti colpevoli ;) mi piacerebbe sapere lei da che paese viene...

            • E' così importante per lei conoscere la mia provenienza??? Comunue non faccio parte di nessuna lista di proscrizione a meno che lei mi dica a quale gruppo neonazi appartiene, visto che vuol conoscere la mia provenienza

              • ero solo curioso visto che sembra che disprezzi parecchio questo paese....

Notizie di oggi

  • Politica

    Passo avanti nell'iter per la fusione di Caminata, Nibbiano e Pecorara 

  • Politica

    Nuovo statuto comunale pronto ma bloccato dai 5 Stelle

  • Sport

    Lega Pro, il punto. Crollano Cremonese e Livorno. In fondo salta la panchina di Acori

  • Eventi

    Giornata dei musei ecclesiastici, sabato e domenica "Se scambio cambio"

I più letti della settimana

      Torna su
      IlPiacenza è in caricamento