sabato, 26 luglio 15℃

Bilancio 2012, il Comune incasserà 43 milioni di euro con l'Imu

Iniziato alle 16 a Palazzo Mercanti il consiglio comunale durante il quale verrà presentato il bilancio di previsione 2012. Dopo l'introduzione dell'assessore Pierangelo Romersi ci sarà la discussione tra i consiglieri di maggioranza e minoranza

Emanuela Gatti 2 luglio 2012

Iniziato alle 16 a Palazzo Mercanti il consiglio comunale durante il quale verrà presentato il bilancio di previsione 2012. Dopo l'introduzione dell'assessore Pierangelo Romersi ci sarà la discussione tra i consiglieri di maggioranza e minoranza. Le entrate tributarie sono di 66.321 milioni di euro di cui 43.300 milioni di euro derivano dall'Imu. Principale fonte del Comune di Piacenza.

Le funzioni a cui sono state destinate maggiori risorse sono: Amministrazione generale, istruzione pubblica, sviluppo economico e servizi sociali. L'incremento è determinato in particolare dalla maggiore disponibilità di posti nei nidi in convenzione, dalla nuova gara per la gestione del servizio mensa, dai maggiori oneri fiscali a carico dell'Ente, da oneri straordinari di gestione oltrechè da traserimenti in conto esercizio alla società di trasporto pubblico locale.

I consiglieri pidiellini Marco Tassi e Tommaso Foti prendono poi la parola, entrambi sono critici. Parlano di convenzione da 12 miliardi scaduta  al Borgo Faxall dove non si è mai realizzato un parco promesso, e della colpa si questa giunta di fare passare investimenti e opere pubbliche come necessarie quando non le sono.

Il consigliere Filiberto Putzu: «Il terriotorio piacentino sta scomparendo e dimentichiamo che è la progettualità dell'azione politica che è quello che ci deve contraddistinguere. Se continuiamo per i prossimi 3 anni a "guardare" solo ai servizi sociali andremo sempre peggio. Il Comune non deve solo e sempre fare assistenzialismo ma anche creare opportunità di lavoro e di sviluppo. Che città vogliamo?».

 

Annuncio promozionale

 

Commenti