Ok dal Consiglio provinciale alla variazione di bilancio con nuovi investimenti

Verificata la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Ecco i nuovi interventi previsti

Approvata all’unanimità questa mattina in Consiglio Provinciale la delibera relativa all’assestamento di bilancio e alla verifica della salvaguardia degli equilibri finanziari. L’art. 193 del TUEL prescrive infatti che, entro il 31 luglio di ogni anno, il Consiglio deliberi in merito alla verifica degli equilibri di bilancio, con riguardo sia alla copertura delle spese correnti e di investimento che le dinamiche della cassa, anche alla luce di quanto disciplinato dall’art. 162 comma 6 del Tuel. “Come risulta dalla relazione predisposta dagli uffici – spiega il presidente Patrizia Barbieri – e dall’andamento della gestione di competenza e dalla verifica sulla gestione dei residui, non si è ravvisata la necessità di intervenire con misure straordinarie a salvaguardia degli equilibri. E’ emersa, tuttavia, la necessità di adeguare alcune previsioni e pertanto di apportare la conseguente variazione di assestamento al Bilancio.” Significativo l’aumento degli investimenti. Le nuove opere previste per il 2019 ammontano complessivamente ad oltre un milione 600mila euro e sono finanziate oltre che dall’avanzo di amministrazione anche dal rimborso di un credito dell’amministrazione nei confronti di Autovia padana connesso con i maggiori oneri sostenuti a suo tempo dall’Ente per gli espropri dei terreni per la variante alla strada di Carpaneto.

Le nuove opere - tutte relative alla viabilità - riguardano i seguenti lavori di manutenzione straordinaria:

  • tangenziale sud di Piacenza (850.000);
  • la ex ss 10 nel tratto PC – Castelvetro (500.000);
  • la Strada Provinciale n. 462R Val d'Arda in comune di S. Pietro (250.000)

Per quanto riguarda la viabilità, utilizzando risorse già previste a bilancio nell’ambito del programma pluriennale per la sicurezza delle strade e delle scuole ma non ancora destinate, vengono previste due nuove importanti opere:

  • la prima nel 2020 riguarda la Strada Provinciale n.12 di Genova con la riorganizzazione dell'intersezione con la Strada Provinciale n.31 Salsediana, nel territorio del Comune di Alseno, il quale si è impegnato, in connessione con questo intervento, a finanziare la realizzazione di una pista ciclabile di collegamento col capoluogo.
  • La seconda riguarda un intervento molto atteso. Si tratta della Strada Provinciale n. 587R di Cortemaggiore ed in particolare della rettifica del tracciato fra le progressive km 4+200 e km 4+600, nel territorio del Comune di Cortemaggiore. E’ il primo stralcio di una più complessiva riqualificazione di questa importante infrastruttura che vogliamo portare avanti nei prossimi anni.

Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, le opere proposte a finanziamento nell’ambito del programma nazionale triennale per interventi di miglioramento sismico riguardano

Annualità

Titolo

Importo

2020

Centro Scolastico Medio Superiore di Fiorenzuola d’Arda. Sede Itis

700.000

2020

Liceo Colombini

1.500.000

2021

Liceo Gioia

1.500.000

2021

Liceo Scientifico "Lorenzo Respighi"

1.800.000

Il Consiglio Provinciale ha adottato inoltre la Variante al PIAE - Piano Infraregionale delle Attività Estrattive (Variante PIAE 2017), il cui iter è iniziato nel novembre del 2017 con l’adozione del Documento Preliminare.  

La Variante, che prende spunto dalle attività di monitoraggio del Piano e dai contributi raccolti durante la Conferenza di Pianificazione svolta nel 2018, prevede nuove previsioni volumetriche, in particolare nel comparto sabbie industriali, integra e aggiorna le analisi conoscitive e valutative del Piano e propone una revisione delle norme finalizzata ad attualizzare e precisare i disposti in un’ottica di semplificazione e adeguamento alla legislazione sovraordinata.

La variante, pur preoccupandosi di dare una risposta alle legittime esigenze delle categorie economiche che manifestano nuovi fabbisogni di sabbie per usi industriali, non introduce nuove previsioni localizzative per ambiti di cava, ma si limita ad incrementare le quantità estraibili dagli ambiti già attivi, in un’ottica di contenimento degli impatti.

La documentazione di Variante, che integrerà e in parte sostituirà il PIAE vigente, sarà a breve reperibile nella sezione dedicata del sito, insieme ai moduli per le osservazioni che potranno essere trasmesse agli uffici provinciali a partire dalla data di pubblicazione dell’avviso di adozione sul Bollettino Ufficiale Regionale, prevista per agosto, ed entro i 60 giorni successivi.

L'iter della Variante al PIAE proseguirà attraverso le ulteriori fasi previste dall'art. 27 della L.R. n. 20/2000 (ancora applicabile in virtù dell'art. 76, comma 4, della L.R. n. 24/2017, nuova disciplina urbanistica regionale).

Potrebbe interessarti

  • Prurito dopo la doccia: allergie e possibili motivazioni

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

  • Come tenere lontano i parassiti dagli animali domestici

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

I più letti della settimana

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Rissa tra due famiglie poi spunta un coltello: ferito un uomo

  • Scontro in curva tra una moto e un furgone: feriti due giovani

  • Tre chili e mezzo di cocaina purissima nell'armadio: «Ecco la droga per la movida piacentina»

  • Travolto da un'auto sulla Castellana, gravissimo un ciclista

Torna su
IlPiacenza è in caricamento