«Votiamo alle primarie Pd portando con noi amici, famigliari, conoscenti: serve per la democrazia»

Un appello al voto per le primarie del Pd viene dai candidati della lista democratica in corsa per le amministrative dell’11 giugno che si sono trovati la mattina del 29 aprile al banchetto di piazza Cavalli per la prima foto di gruppo

Un appello al voto per le primarie del Pd viene dai candidati della lista democratica in corsa per le amministrative dell’11 giugno che si sono trovati la mattina del 29 aprile al banchetto di piazza Cavalli per la prima foto di gruppo insieme a Roberto Reggi e Marco Bergonzi candidati all’Assemblea nazionale che uscirà dalle primarie stesse insieme a Paola Gazzolo, Katia Tarasconi, Matteo Bergamaschi per la lista pro Renzi, Andrea Fossati, Giulia Piroli, Marcello Petrini, Annalia Reggiani, Stefano Cugini per Orlando, Fabio Salotti per la mozione Emiliano.

«Domenica 30 aprile, dalle 8 alle 20, ogni cittadino avrà la possibilità di unirsi a noi per eleggere il Segretario nazionale del Pd e i candidati piacentini all’Assemblea nazionale. Solo il PD in Italia elegge con metodo democratico, plurale e aperto il proprio leader rendendo contendibile questa carica a differenza di chi si affida al solo voto online o a ristrette cerchie, senza garantire la necessaria trasparenza. – si legge nell’appello al voto - C’è chi scommette sullo sfascio: in Europa, in Italia e nelle nostre città. Chi sa dire solo no. E c’è chi invece crede nella possibilità di cambiare: l’Europa, l’Italia e le nostre città. Noi siamo fra questi, Per un Pd capace di unire, vincere e governare. Chiediamo che il Segretario del Pd che uscirà dalle primarie, chiunque esso sarà, metta al centro della sua iniziativa politica una visione europeista in grado di rendere l'Europa migliore, un pensiero capace di contribuire il superamento delle ingiustizie sociali e di garantire i diritti civili, l'ascolto delle comunità locali e la loro valorizzazione, il rilancio di una vera politica di partecipazione a partire dal potenziamento di luoghi di incontro e confronto non virtuali, come, per esempio, i circoli – concludono gli aspiranti consiglieri -Ci siamo candidati con entusiasmo nella lista del Pd al Consiglio comunale di Piacenza perché pensiamo che sia importante, da cittadini, contribuire alla vita politica e amministrativa della nostra città. Ci candidiamo a sostegno di Paolo Rizzi Sindaco di Piacenza perché crediamo nella sua capacità di innovazione e dialogo. Con lui siamo certi che vincerà un’idea di città aperta al confronto ma anche decisa a ritrovare la sua prospettiva di uno sviluppo sostenibile e innovativo. Noi domenica 30 aprile andremo a votare portando con noi amici, famigliari, conoscenti - ognuno sceglierà il candidato che ritiene migliore. Tanti più elettori parteciperanno, tanto più importante per la democrazia sarà il risultato. Partecipa anche tu! Vieni a scegliere il segretario nazionale del Pd».
I candidati della lista Pd per Rizzi al Consiglio comunale di Piacenza

Potrebbe interessarti

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

I più letti della settimana

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Europei di Motonautica, incidente per il campione Alex Cremona: è grave

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • Choc anafilattico dopo un morso, 36enne d'urgenza al pronto soccorso

  • Sei cani rinchiusi in mezzo a feci, rifiuti e senza acqua, la Polizia Locale li salva tutti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento