← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

«Rifiuti, la raccolta porta a porta in centro storico è una presa in giro»

Via Beverora, 16 · Piacenza

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione del lettore Enrico: 

«Iren, monopolista per la gestione dei rifiuti a Piacenza, ha scaricato sui condomini del centro migliaia di bidoni, di ogni tipologia - forma e colore, da quello tipo secchiello da spiaggia al modello "titano", tutto questo senza curarsi minimamente dell'impatto igienico e funzionale, oltre a quello estetico. Nei condomini sono iniziate le furibonde liti tra condomini, con l'amministratore, con i vicini, ovviamente perché nessuno vuole che dove c'è un passaggio per entrare in casa o una finestra, ecc. ci siano dei bidoni orribili e fetidi. Tutto questo malessere - che nuoce gravemente sulla salute fisica dei residenti anche per lo stato ingiurioso di passare a vivere da condominio (civile e moderno) ad discarica a cielo aperto - non è neppure gratuito, ma a pagamento! Iren oltre a farsi pagare le profumate (quelle sì che lo sono) tariffe per la raccolta e gestione rifiuti, ci impone di tenere all'interno delle nostre proprietà i contenitori che servono al loro lavoro, servono ad adempiere al servizio per il quale viene pagato. E' come se il panettiere o l'ortolano ci obbligasse a tenere a casa nostra i sacchi di farina o le cassette di cipolla, come se il carrozziere ci venisse a verniciare l'auto in soggiorno. Questo del "porta a porta" è una pericolosa presa per i fondelli, si sono presi la città e le nostre case per gestire il loro business. Così non va, per niente».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • sono d'accordissimo con Enrico e trovo che tutto ciò che egli ha scritto qui sopra sia sacrosanto. Credo anche che Iren si stia comportando in modo spregevole e vile e che stia commettendo un sopruso imponendoci di dover ospitare a carissimo prezzo nei nostri cortili i suoi fetidi bidoni. Se si costituisse una class-action nei confronti di Iren mi accoderei molto volentieri

    • è poi anche vero che pure gli amministratori dei Comuni azionisti di Iren si stanno comportando in modo spregevole e vile (e penso anche in modo quasi disonesto) perché, dato che i Comuni guadagnano dei bei soldoni con i dividendi Iren, non stanno facendo alcunchè per controllare e impedire che Iren agisca in quel modo arrogante e miserabile. Mi piacerebbe davvero se si riuscisse ad organizzare una bella class-action contro questi infami comportamenti (un paio di persone che sarebbero interessate le ho già sentite, però penso che, per fare qualcosa che possa avere successo, iniziare con un numero elevato di aderenti sarebbe un ottimo punto di partenza)

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento