Il Carpaneto Calcio dà il benvenuto a Natalino Gottardo, nuovo consulente tecnico della società

Sabato scorso al palazzetto dello sport del paese nel tradizionale ritrovo per lo scambio di auguri natalizi l’importante figura tecnica è stata presentata alle autorità e al settore giovanile

L'incontro tra Rossetti e Gottardo

Sotto l’albero di Natale il Carpaneto Calcio “trova” un bel regalo, rappresentato dall’arrivo nella grande famiglia societaria del carismatico Natalino Gottardo. Durante il tradizionale scambio di auguri tra dirigenti e atleti (andato in scena sabato sera al palazzetto dello sport di Carpaneto), il rinnovato Carpaneto Calcio del patron Giuseppe Rossetti ha ufficializzato la collaborazione con Gottardo, che rivestirà l’incarico di consulente tecnico; tra i vari compiti, Natalino avrà quello di valorizzare il settore giovanile della società, nell’ottica di futuro serbatoio per la prima squadra.

Il suo arrivo non fa altro che rafforzare le ambizioni della squadra del presidente Rossetti che mira a diventare un punto di riferimento del calcio dilettantistico piacentino: in Seconda categoria, la prima squadra ha chiuso in testa il girone d’andata con otto punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, mentre le formazioni giovanili sono tra le posizioni di vertice nelle varie categorie.

E proprio per i giovani calciatori Gottardo rappresenterà un importante punto di riferimento: l’ex Piacenza è stato presentato dal presidente Rossetti in una serata che ha visto la presenza dei dirigenti della società (tra cui il direttore sportivo Massimo Proietti), del settore giovanile e di diverse autorità, tra le quali il sindaco di Carpaneto Gianni Zanrei e l’assessore allo sport Alessandro Tondelli, che è anche il capitano della prima squadra leader in Seconda categoria.

“Sono molto contento – confessa Gottardo – di iniziare questa avventura a Carpaneto, dove ho diversi amici oltre a conoscere bene il presidente Rossetti. Le prospettive sono molto buone e mi ha convinto la serietà della società. Professionalmente, sono nato nel settore giovanile: al Piacenza Calcio ho trascorso diverse stagioni bellissime con i ragazzi, poi ho iniziato ad allenare i grandi”. Quindi aggiunge. “Calcisticamente sono cresciuto nel Torino, che all’epoca aveva il più grande settore giovanile d’Italia. Non a caso, le più grandi soddisfazioni le ho avute in quel periodo, anche se ho qualche bel ricordo anche nei professionisti”.

Nelle ultime stagioni, oltre a guidare per due anni la rappresentativa Juniores dell’Emilia Romagna, Gottardo ha vissuto una parentesi all’Us Fiorenzuola per poi contribuire, nelle vesti di consulente tecnico, alla salvezza del Gragnano in Prima categoria. “In tutte le squadre che ho allenato – racconta Gottardo, originario di Motta di Livenza, nel Trevigiano – ho sempre puntato sui giovani; ricordo per esempio la bellissima annata a Cortemaggiore, dove salimmo in Promozione lanciando tanti ragazzi in prima squadra. Ora lavoreremo sodo con i giovani anche qui a Carpaneto”.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Fiorenzuola

    Operaio investito e ucciso da un treno

  • Cronaca

    Zandonella: «Metronotte Piacenza è un ingranaggio fondamentale del sistema sicurezza»

  • Attualità

    Area ex Mazzoni, parte il cantiere per realizzare il supermercato da 1500 metri quadrati

  • Cronaca

    Ubriaco pesta lo moglie e tenta di aggredire i carabinieri con una zappa

I più letti della settimana

  • Dopo lo schianto contro un terrapieno viene sbalzato nel canale: gravissimo

  • Scout speed battuto: il controllo deve essere visibile e la multa va contestata subito

  • Dopo lo schianto con un furgone si ribalta nel fosso: è gravissima

  • Operaio investito e ucciso da un treno

  • Si schianta contro l'autobus che lo precede, ferito 25enne

  • A dieci giorni dalla cittadinanza ruba sul posto di lavoro: arrestato e licenziato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento