Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

«Il vigile del fuoco è il mestiere dei mestieri: il più bello che ci sia»

 

«Sono felice di aver fatto parte per tanti anni di un gruppo dove sono sempre stati vivi quei valori umani che contraddistinguono noi vigili del fuoco come persone eccezionali, perché il pompiere è il mestiere dei mestieri: è il più bello che ci sia», si può riassumere con queste parole pronunciate dal capo reparto esperto Domenico Lecce che dal 30 novembre è in pensione insieme ad altri due colleghi Maurizio Suzzani (capo reparto esperto) e Giovanni Bellabarba (capo reparto), il lungo percorso trentennale che i tre hanno compiuto nel corpo nazionale di Schermata 2019-12-02 alle 15.44.15-2vigili del fuoco. Tutti i colleghi dei quattro turni, e il comandante Danilo Pilotti, hanno voluto salutarli con una festa che ha avuto luogo nella serata di sabato al comando provinciale di Strada Valnure. «Nessuno di noi potrà mai dimenticare l'urlo della sirena che ci accompagnava fino a dove c'era qualcuno che aspettava il nostro aiuto» specialmente se «si sognava fin da bambino di fare il vigile del fuoco» e infatti come da tradizione per celebrare il momento sono stati schierati nel piazzale tutti i mezzi: le sirene spiegate, gli applausi  e gli abbracci dei colleghi hanno suggellato una lunga carriera e fatto scendere qualche lacrima: «L'impegno e la dedizione per questo mestiere ci hanno fatto crescere insieme fino ad oggi».  Suzzani e Lecce sono diventati pompieri nel 1985, Bellabarba nel 1986 e da allora hanno attraversato e fatto una parte della storia del corpo nazionale vivendo in prima linea calamità ed emergenze sia nel nostro territorio (deragliamento del Pendolino, alluvioni del Po, il crollo del ponte sul Grande Fiume) sia altrove: nel 1993 a Genova per l'alluvione, nel 1996 per il terremoto che ha colpito Reggio Emilia e Parma, nel 1997 in quello in Umbria e Marche, per quello che ha sconvolto l'Abruzzo nel 2009, nel 2012 per il terremoto nell'Emilia. Molteplici gli encomi, benemerenze e compiacimenti che i tre hanno raccolto durante la lunga carriera. 

IMG_5191-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento