Tre chili e mezzo di cocaina purissima nell'armadio: «Ecco la droga per la movida piacentina»

In manette un 28enne: gli agenti della squadra mobile di Piacenza e Reggio Emilia hanno fatto irruzione nel suo appartamento alla Galleana. La questura: «Non vendeva al dettaglio, ma riforniva gli spacciatori»

La droga e il denaro sequestrati

Incensurato ma con la disponibilità di tre chili e mezzo di cocaina purissima pronta ad essere immessa sulla piazza dello spaccio piacentina e della Bassa lombarda, dal Lodigiano fino al Cremonese. Ha 28 anni, è albanese, l'uomo arrestato dalla polizia per detenzione di droga ai fini di spaccio. Gli agenti della squadra mobile di Piacenza, in collaborazione con i colleghi della questura di Reggio Emilia, la mattina del 21 agosto hanno fatto irruzione nella sua abitazione alla Galleana. Sospettavano che lo straniero - che da circa un mesetto viveva a Piacenza - potesse avere in casa della sostanza stupefacente. Ma anche gli stessi poliziotti sono rimasti stupiti nel trovare un così ingente quantitativo di cocaina purissima. «Ancora da tagliare - spiega il capo di gabinetto della questura, Filippo Sordi - e che avrebbe immesso sul mercato locale dello spaccio migliaia di dosi destinate a sodisfare a lungo le esigenze dei consumatori della movida piacentina. Non vendeva al dettaglio, ma riforniva gli spacciatori». I poliziotti della mobile l'hanno trovata nascosta nel doppiofondo di un armadio: il valore al dettaglio supera i 250mila euro. Il 28enne aveva anche la disponibilità di 30mila euro in contanti che la polizia è certa siano il ricavato della sua attività di pusher. «Essendo incensurato - commenta la questura - era un soggetto ancor più difficile da individuare». L'albanese ora si trova in una cella delle Novate in attesa di essere sentito dal gip per la convalida dell'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Schianto sulla strada della Mottaziana, gravi due giovani

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • Con l'auto d'epoca contro un palo della luce

Torna su
IlPiacenza è in caricamento