sabato, 25 ottobre 12℃

Percuotono e scherniscono un compagno: denunciato gruppetto di bulli

Altro episodio di bullismo giovanile in una superiore di Piacenza. Da parecchi mesi, un gruppetto di 16enni - 2 stranieri e un italiano - percuoteva, scherniva, insultava un compagno di classe. Il ragazzo era entrato in depressione, e non voleva più andare a scuola. La sua "colpa"? Essere di stazza robusta. La mamma capisce il disagio e chiama la polizia. Tutti i particolari

Redazione 2 novembre 2009
25
Una storia triste di minacce, percosse, insulti, scherno. Tutto al riparo da occhi vigili, nell'intervallo, nell'omertà e nel silenzio. E' stata la pallida quotidianità, per molti mesi, di un adolescente piacentino di 16 anni, frequentante una scuola superiore della città, "stuzzicato" continuamente da tre coetanei compagni di classe - 2 stranieri e un italiano, oltre a un quarto che faceva da "spettatore" - che non lo lasciavano in pace. Fino alla depressione. E il crollo.  

PUGNI E INSULTI NELL'INTERVALLO - La notizia è stata data questa mattina in questura dalla mobile della polizia, con il commissario Stefano Vernelli (in mezzo nella foto). Tutto ha inizio, come detto, parecchi mesi fa, alla fine dello scorso anno scolastico. La vittima, un ragazzo piacentino 16enne di stazza fisica imponente, comincia a essere schernito 2 o 3 volte alla settimana da alcuni compagni di classe. Gli episodi si fanno sempre più frequenti. I compagni lo prendono in giro, lo percuotono con calcetti, schiaffi e pugni - stando attenti, però, a non lasciargli segni -, lo insultano. Tutto avviene "con cura" nell'intervallo, quando gli insegnanti non ci sono. Gli altri compagni che vedono fanno finta di nulla.
 Un quarto, col telefonino, filma le "gesta" dei compagni sghignazzando. Sono stati tutti denunciati per percosse 

LA DEPRESSIONE
- La situazione, per la vittima, si fa sempre più insostenibile. Peggiora il suo rendimento, a scuola va di malavoglia, è scontroso. Non dice nulla, ma entra in depressione. Comincia a inventare scuse - malattie fittizie - per non recarsi a lezione. La madre capisce che c'è qualcosa sotto. Avvisa la polizia, che, con tatto, attraverso psicologi e un team di specialisti, si lascia raccontare dal 16enne la verità. E' vittima di alcuni bulletti.  

GLI "AGUZZINI" DENUNCIATI - L'intervento della mobile è immediato. Vengono individuati 4 "aguzzini" - un quarto, pur non partecipando attivamente ai fastidi, era solito riprendere col telefonino sghignazzando le "performance" dei compagni -: 2 italiani e 2 stranieri. Sono stati denunciati al tribunale minorile di Bologna per percosse e minacce. Come giustificazione, dicono che la vittima aveva avuto durante l'estate un violento diverbio all'Avila con un loro amico, e che gliel'avrebbero dovuta far pagare. I 4 sono stati allontanti dalla classe e hanno cambiato indirizzo di studi.

Annuncio promozionale

bullismo

25 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Mi hanno dato dell'ignorante perche ho scritto cappelluto e in cinta. Ebbene si ho fatto lo sbaglio di lasciare la scuola per vivere ho vissuto 30 anni sulle trivelle dei pozzi di petrolio. I bulli,i ladri,i sopprosi,le angherie dove ho vissuto non erano tollarate perche ..era un attimo trovarsi la gamba impigliata nel paranco di risalita. Il mondo deve essere governato da : lealtà,valore,onestà amicizia e spirito di corpo . Chi ama vivere diversamente e approfittarsi delle debolezze di chi non è nelle condizioni di reagire e quindi subire merita il paranco

    nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di simona

      simona > Mi hanno dato dell'ignorante perche ho scritto cappelluto e in cinta. Ebbene si ho fatto lo sbaglio di lasciare la scuola per vivere ho vissuto 30 anni sulle trivelle dei pozzi di petrolio. I bulli,i ladri,i sopprosi,le angherie dove ho vissuto non erano tollarate perche ..era un attimo trovarsi la gamba impigliata nel paranco di risalita. Il mondo deve essere governato da : lealtà,valore,onestà amicizia e spirito di corpo . Chi ama vivere diversamente e approfittarsi delle debolezze di chi non è nelle condizioni di reagire e quindi subire merita il paranco>>>>>Quoto in pieno

      nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di Moira perplesso!

    Moira perplesso! Urca,avete espresso tanto e coerentemente con le vostre posizioni! Ma non mi sento di ergermi a Missionario comboniano della Guinea. Come dice il Grande da violenza nasce violenza e dai risultati imprevedibili. Ma come dicono gli Altri la violenza serve a creare il rispetto e l'avviso che non ci sono pavidi da sottomettere. Io vorrei solo capire cosa ci fanno al mondo e a scuola tutti quei @#?*%$azzi compagni di scuola che vedevano,sapevano e ignoravano. Maledetti @#?*%$i! Sono loro la parte più odiosa della storia. Cosa aveva il loro compagno? Puzzava,non si lavava,aveva l'alito cattivo,si metteva le dita nel naso? Dov'è la solidarietà fra compagni?La vediamo solo nei film di guerra? Sarà perchè ero abbastanza grosso e il destro faceva male,ma un amico mon l'ho mai lasciato solo,Scusate,ma dovevo dire qualcosa.

    nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di Paul

      Paul Se sei grosso ti voglio come amico, non si sa mai :) Però erano 4 contro 1, vigliacchi! e la giustizia sommaria non è mai la strada giusta chècchè ne dicano i bulletti del blog. L'unica via è la denuncia dei maltrattamenti, comunque meglio tardi che mai.

      nel novembre del 2009
      • Avatar anonimo di Moira cintura nera

        Moira cintura nera Egr,Paul,c'è troppo buon senso nei tuoi post perche pensi che mi sareste amico perche grosso!(mica poi tanto),L'amicizia nasce nel cervello e nel cuore,non per in muscoli.Non sono entrato nel merito dei commenti,ma avrei voluto che rispondeste a questa domanda:Voi saresti intervenuti se eravate al corrente,a difendere quel pover crist dai 4 energumeni? Erano in 4,ma gli altri quanti erano?

        nel novembre del 2009
      • Avatar anonimo di sanguinaccio mai solo

        sanguinaccio mai solo Quoto

        nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di sanguinaccio sgummamento

    sanguinaccio sgummamento Vedo che avete, come spesso accade, condizioni meteo avverse nel cranio! Una volta tanto che le cose si sono risolte secondo i canoni di una giustizia civile, arrivate ad invocare i regolamenti di conti con sprangate, mazzate e punti di sutura! Ma bravi! Complimentoni! Alla normale di Pisa sareste oggetto di trattati scientifici! Invitiamo pure i paperozzi a redimere le controversie a sprangate, così poi magari sbuca un coltello e nel casotto del mezzogiorno di fuoco nostrano qualcuno si fa male davvero! Ci mancava proprio l'apporto di adulti nostalgici dell'olio di ricino per sanare un fenomeno che proprio dalla violenza trae nutrimento! Cretioti patentati, è responsabile affermare quanto avete disgraziatamente scritto? Non vi sfiora minimamente l'idea che fomentare il ricorso alla violenza per combattere il bullismo sia una delle cose più stupide che si possano dire? Esempio banale: i 4 @#?*%$i vessano il poveretto che ad un certo punto esplode e rompe una sedia in testa ad uno di loro...nasce un parapiglia e da una tasca sbuca il coltellino svizzero che finisce disgraziatamente in un occhio del vessato...bene, qual'è il risultato? Una testa rotta,un adolescente menomato a vita, bullismo uguale a prima ma grandi applausi dal pubblico pagante (che fa rima con ignorante)!!! Yu huuuu!! Non menatela con il passato che spesso è stato il caso a metterci una pezza e oggi i tempi sono profondamente diversi... Prima che qualcuno NIENTE NIENTE dica una cazzata siderale, non faccio l'avvocato dei bulletti ma sostengo che uno, la conclusione della vicenda è corretta e due, i regolamenti di conti suggeriti li fanno ancora nei paesi che voi stessi definite "sottosviluppati"...o no? INCIVILI!!

    nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di Sbalordito

      Sbalordito Bravo sanguinaccio....,cosi si fa,mai reagire,(anzi porgere anche l'altra guancia),ma solo subire,subire e subire,a questi futuri mini delinquenti ci pensa la romanzina del preside(mi raccomando ragazzini,promettete di non farlo più e per premio vi regalo i cioccolatini)) e tutti diventeranno angioletti immacolati.

      nel novembre del 2009
      • Avatar anonimo di sanguinaccio lo sapeva

        sanguinaccio lo sapeva Qual'è la parte che non ti è chiara????? Se dovevi comunque farmi un appunto avresti dovuto leggere, nel vero senso della parola, ilmio post... Non bisogna subire anzi, parlarne con chi di dovere e sistemare le cose come si conviene... la violenza non porta ad altro che ad un aumento della stessa, a volte incontrollato, che può sfociare in situazioni disgraziate! Subire vuol dire accettare in silenzio (in questo caso è la madre che ha agito con prontezza), ma reagire denunciando l'accaduto non è definibile come "subire"...o forse si ritiene che la soluzione "d'onore" sia l'unica praticabile? E' rimasto qualcosa che non ti è chiaro? Se il pensiero comune è quello che bisogna farsi giustizia da soli, allora va bene e mi chiedo cosa si aspetta ad introdurre il porto d'armi libero...vi sentireste più forti e certi che nessuno subirebbe più alcun torto così facendo? Non faccio il moralista ne il santerellino da web ma di una cosa sono sicuro: giustizia civile (EFFICENTE) bene, giustizia sommaria male! Domanda: cosa dovrebbero fare i genitori di Aldrovandi e Cucchi ? Mettere bombe dove, sparare a chi o spaccare cosa? Esempio estremo certo ma attinente...

        nel novembre del 2009
        • Avatar anonimo di sbalordito

          sbalordito "i regolamenti di conti suggeriti li fanno ancora nei paesi che voi stessi definite "sottosviluppati"...o no? INCIVILI!!" Bullismo a scuola,nonnismo in caserma,prevaricazioni sul posto di lavoro,violenze in ambito familiare,ti sembra un paese civile il nostro, che chiude gli occhi su questi attegiamenti e non li condanna severamente? Chi si trova coinvolto in queste situazioni di soppruso,credimi,ne porterà le conseguenze per molto tempo,ma come uscirne? Sinceramente non lo so. Non teorizzo il fai da te,il mio è stato un commento dettato dalla rabbia e paura di veder coinvolte persone care, non vedo niente di buono all'orizzonte, ma indifferenza,menefreghismo(l'importante è che non capiti a me stesso)Il video di Napoli,con passanti che scavalcano l'ammazzato a terra è un atteggiamento che deve far riflettere.Se la società,lo stato non mi tutela,non mi aiuta,che cavolo fare?

          nel novembre del 2009
          • Avatar anonimo di Moira in punta di piedi

            Moira in punta di piedi Sbalordito,ho scritto che una soluzione è che il forte difenda il debole,o meglio che più forti uniti difendano il debole.Quelli attorno al ragazzo sapevano,come quelli di Napoli,e hanno tirato dritto. Una coscienza civile,è la nostra speranza!

            nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di bigio

    bigio I venti provenienti dagli USA oltre alla festa di halloween stanno trasportando anche i semi per istituire anche dai noi le famigerate 3 K. Considerando l'aria che tira in Italia non mi meraviglierei se ci fosse un rapido sviluppo di adesioni. E in casi di bullismo come questo potrebbero magari intervenire loro.

    nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di Belfagor

    Belfagor Percuotono e scherniscono un compagno: denunciato gruppetto di bulli Altro episodio di bullismo giovanile in una superiore di Piacenza. Da parecchi mesi, un gruppetto di 16enni - 2 stranieri e un italiano - percuoteva, scherniva, insultava un compagno di classe. Il ragazzo era entrato in depressione, e non voleva più andare a scuola. La sua "colpa"? Essere di stazza robusta. La mamma capisce il disagio e chiama la polizia" Faccio una aggiunta Zio Adolfo. Se non interveniva il Prof. David e il bidello Gardella altro che punti. Da quel giorno i bulli andavano di spalle al muro come le lucertole.

    nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Se invece della mamma si usasse il legno i bulli farebbero una sola fine..SPARISCONO

    nel novembre del 2009
  • Avatar anonimo di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Anno 1967. Istituto Romagnosi anche allora , come ora, c'erano i bulli ma con una sola differenza rispetto ai giovani d'oggi : chi era vessato reagiva. Zambianchi E. "robusto" fu preso di mira dai soliti bulletti nel cortile interno vicino alla palestra. Lo Zambianchi non utilizzò la mamma ma una gamba di una sedia. Tale Pio M. (evito il cognome in quanto tuttora circolante a Piacenza) con Marco E. ebbero rispettivamente 14 punti di sutura alla fronte e il secondo 22 al cuoio cappelluto. Poi il preside diede il resto NON CI SONO PIU' i robusti di una volta

    nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di Pierina

      Pierina Mio figlio è stato preso in giro per un po' verso la fine delle elementari, per un po' se l'è presa, veniva a casa incazzato nero, poi ha deciso di ignorarli, fino a quando si sono stancati e sono passati a qualcun'altro che dava loro più soddisfazione. Io ovviamente li avrei menati, ma lui è per la non violenza, è convinto che sia controproducente... Mah oggi vedo che quando incontra gli stessi ragazzi si salutano e chiacchierano molto amichevolmente... forse aveva ragione lui, almeno in questo caso. Non è mai stato molto socievole, sta molto in casa e sceglie con cura gli amici con cui stare.

      nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di simona

      simona Se solo sapessi che quando sarà grande mio figlio venga vessato in questo modo rabbrividisco.....e spero che reagisca come il Zambianchi....ma allo stesso modo se dovesse schernire farò io come il Zambianchi....Che tristezza...anche e soprattutto l'omertà degli altri ragazzini!!!

      nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di Luigi

      Luigi Occhio per occhio,dente per dente....da quel momento lo Zambianchi fu sempre rispettato!!!!!!!!!!!!!

      nel novembre del 2009
    • Avatar anonimo di Dalpassato

      Dalpassato Se per te è normale e ti senti felice nel ricordare i vecchi tempi posso venire a sprangarti in testa.

      nel novembre del 2009
      • Avatar anonimo di Zio Adolfo

        Zio Adolfo Vedo che la madre degli @#?*%$i è sempre in cinta. A disposizione con una differenza è probabile che tu faccia la fine di quelli che pensano a sprangare. Che niente niente dai ragione ai bulli?? nel qual caso non mi sarebbe difficile rompere una testa di solo osso.

        nel novembre del 2009
        • Avatar anonimo di Dalpassato

          Dalpassato sei uguale a tutti i bulli, rispondi alla violenza con la violenza, meriti solo sprangate.

          nel novembre del 2009
          • Avatar anonimo di Zio Adolfo

            Zio Adolfo Ai bulli caramelle e fiori. Poverini vanno compresi. Ma io sono per "soppressi"

            nel novembre del 2009
        • Avatar anonimo di cicciobello

          cicciobello ...a quanto pare anche la mamma degli ignoranti ci dà dentro, sei riuscito a scrivere "cuoio cappelluto" e "in cinta", ma hai studiato alla scuola radio elettra?....ecco spiegata la profondità di certi commenti.

          nel novembre del 2009
          • Avatar anonimo di Zio Adolfo

            Zio Adolfo Neanche la Scuola Radio Elettra di Torino . Ebbene si non ho studiato ma in compenso sono stato trivellatore dell'Agip Petroli sulle piattaforme petrolifere. Ho l'indice che frantuma le mandorle senza schiaccianoci ..vuoi provare sul tuo collo??

            nel novembre del 2009
        • Avatar anonimo di simona

          simona Grande!!!!

          nel novembre del 2009