Atlantis, Paparo: «Situazione difficile, necessario proseguire il confronto»

In agenda incontri serrati a livello locale in vista del nuovo incontro ministeriale fissato per il 13 dicembre

“La situazione rimane difficile: è necessario proseguire il percorso di confronto iniziato nelle scorse settimane”. Così l'assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Andrea Paparo

“La situazione rimane difficile: è necessario proseguire il percorso di confronto iniziato nelle scorse settimane”. Così l'assessore provinciale alle Politiche del Lavoro Andrea Paparo al termine dell'incontro di questa mattina al ministero dello Sviluppo economico. Sul tavolo l'annunciata decisione del gruppo Azimut-Benetti di cessare l'attività a fine anno nel cantiere navale Atlantis di Sariano di Gropparello.  Dopo un'ampia e approfondita discussione le parti hanno concordato, tramite un accordo siglato questa mattina a Roma, l'avvio di una serie di incontri a cui prenderanno parte l'azienda e le Organizzazioni sindacali.

Per il sito piacentino il vertice potrebbe essere fissato per il prossimo mercoledì 5 dicembre ma la data è ancora da confermare: l'obiettivo è comunque avviare la discussione in merito alle criticità emerse al fine di ottenere una riorganizzazione del Gruppo confacente alle esigenze del mercato e della competitività aziendale. Il ministero allo Sviluppo economico e le istituzioni locali hanno confermato la propria disponibilità ad assistere l'azienda nella ricerca di soluzioni che possano dare prospettive al sito di Gropparello: al riguardo già nei prossimi giorni sono in programma specifici incontri. Il tavolo di confronto ministeriale verrà riconvocato infine giovedì 13 dicembre al fine di verificare eventuali novità emerse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino a quella data l'impegno è quello di non procedere allo “svuotamento” del sito piacentino in vista di ulteriori approfondimenti, nonostante l'intenzione dell'azienda sia quella di cessare l'attività a fine 2012. L'azienda chiederà infine come da accordi con le Organizzazioni sindacali la proroga degli ammortizzatori sociali sul sito di Avigliana (Torino). All'incontro di questa mattina erano presenti, oltre all'assessore Paparo, un funzionario del ministero, l'assessore alle Attività produttive della Regione Emilia Romagna Gian Carlo Muzzarelli, un rappresentante della Provincia di Torino, il gruppo Azimut-Benetti, Cgil, Cisl e Uil e le Rsu aziendali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella notte: muore un uomo, ferita una 40enne

  • Trovato morto vicino al suo camion, indagini in corso

  • Rischia di annegare in una piscina da giardino, bimbo di 2 anni gravissimo

  • Furti nei magazzini della logistica piacentina, maxi blitz all'alba con quaranta arresti

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Dalla logistica la merce rubata finiva in negozi compiacenti: 14 persone in carcere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento