Valtidone: a Nibbiano, Pianello e Pecorara pratiche edilizie più veloci grazie al Web

E’ in programma l'11 gennaio, alle 14 presso il Comune di Nibbiano, l’incontro aperto ai cittadini per la presentazione del nuovo portale online che agevola gli interventi comunali e la gestione delle pratiche edilizie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Un nuovo servizio per chi lavora nel settore dell'edilizia e per tutti i cittadini. Presso i Comuni dell'Unione Valle del Tidone (Comune di Pecorara - Pianello Val Tidone e Nibbiano) nasce lo sportello unico digitale per l'edilizia che consentirà di gestire pratiche e interventi in modo completamente digitale, quindi con una maggiore velocità e comodità da parte di professionisti del settore e dei cittadini. Progettato grazie alle più innovative tecniche Web, CPortal permette al professionista di inoltrare al Comune la documentazione edilizia in via digitale che sarà importata dal tecnico comunale grazie ad un software di gestione di ultima generazione. Attraverso la rete il Comune mette a disposizione la modulistica per la presentazione della pratica e la documentazione per l'accoglimento della domanda, oltre a garantire un iter di compilazione sicuro e completo. Il Vice Presidente Dell'Unione dei Comuni Val Tidone, Giovanni Cavallini, dichiara: "Con l'evoluzione del nuovo Sportello unico per l'edilizia desideriamo ulteriormente agevolare professionisti e tecnici e offrire un servizio migliore ai cittadini. In futuro la progressiva riduzione dell'utilizzo del materiale cartaceo e delle spese legate a esso, il contenimento dei tempi di istruttoria delle pratiche, lo snellimento della burocrazia senza diminuire la possibilità del controllo della Pubblica Amministrazione, consentirà, oltre i maggiori investimenti per la tutela del nostro territorio, di agevolare le attività e le iniziative dei cittadini e delle imprese, garantendo procedure e tempi certi". L'assessore al Territorio, Franco Albertini, aggiunge: "La nuova piattaforma è solo l'ultimo passo compiuto dall'Unione dei Comuni e dagli Uffici per snellire le procedure in favore di professionisti, cittadini e Amministrazione stessa. La digitalizzazione ha delle ricadute positive concrete in termini di semplificazione del procedimento, di trasparenza delle procedure e di riduzione dei tempi di rilascio delle autorizzazioni. Inoltre, la capacità di fare rete e di comunicare via web porta beneficio anche all'Amministrazione: ricorrere a strumenti telematici comporta infatti uno snellimento delle procedure burocratiche e quindi una minore perdita di tempo e di energie per gli uffici, in grado di lavorare con maggiore efficienza e tempestività". Grazie a CPORTAL il Comune si attiene al rispetto delle normative relative all'amministrazione digitale, alla semplificazione e alla trasparenza amministrativa, così come indicato dalle ultime disposizioni del D.L. 90/2014, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, tese ad accelerare sui servizi online e sul processo di digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche. Secondo le nuove norme, i Comuni sono tenuti a elaborare un piano per la compilazione online di tutte le istanze da parte di cittadini, aziende e associazioni. In materia di trasparenza e semplificazione, le linee guida devono permettere il completamento della procedura, il tracciamento dell'istanza con individuazione del responsabile del procedimento e, ove applicabile, l'indicazione dei termini entro i quali il richiedente ha diritto a ottenere una risposta. CPortal è stato progettato e realizzato da Starch, azienda specializzata nella produzione di software e soluzioni per l'automazione degli uffici tecnici della Pubblica amministrazione. Ad oggi la società vanta una pluriennale esperienza con oltre 100.000 pratiche edilizie presentate in modalità digitale da parte di 18.000 professionisti su un totale di 160 Comuni attivi. Per ogni pratica presentata e pubblicata online, CPortal fornisce informazioni relative alla prassi amministrativa, alla normativa di riferimento, ai costi, agli interventi edilizi ammessi e alla sua posizione sulla cartografia comunale www.starch.it

Torna su
IlPiacenza è in caricamento