«Piacenza e la sua provincia al centro della logistica in Italia. Ecco il perché di un successo»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

E' la contract logistic il primo settore nell'Emilia Romagna per dinamica dell'occupazione e il terzo per peso dei lavoratori dipendenti di settore sul totale dei dipendenti regionali. E' questo uno dei dati più interessanti emersi nel corso dell'incontro didattico-formativo organizzato dalla L.Transport presso la sede nel centro logistico di Castelsangiovanni per consentire agli studenti dell’ITS.MO.ST di Piacenza e di Ortona (guidati dalla direttrice Emanuela Di Luca), di ampliare le proprie conoscenze approfondendo le dinamiche alla base dello sviluppo di uno dei centri logistici più importanti d’Italia. Un obiettivo che è stato ampiamente raggiunto grazie alla presenza di Lucia Fontana (sindaco di Castello), Nicola Domeneghetti (consigliere comunale di Piacenza), Alberto Rota (Presidente Confindustria Piacenza), Cesare Betti (Direttore Confindustria Piacenza), Daniel Negri (Camera Commercio di Piacenza), Marco Lattuada (Direzione Supply Chain Leroy Merlin) che hanno illustrato nel dettaglio luci e ombre di un territorio, quello del Polo Le Mose, dove, all'interno dei depositi, operano in media 1.800 addetti di cui il 30 per cento sono proprio operatori logistici. 

Dati importanti che mettono in rilievo come il cambiamento che la logistica ha apportato non riguarda solo strategie e investimenti, ma anche le risorse umane sempre più ricercate in questo settore soprattutto se in possesso di un bagaglio di conoscenze tecniche, aziendali, giuridiche, economiche e statistiche, ma soprattutto linguistiche. «E' necessario infatti - è stato detto - saper utilizzare tecnologie come le stampe 3D, Internet of Things (IoT), ovvero sensori che consentono alle macchine di comunicare con altre macchine o con l'uomo, droni e veicoli automatici per la consegna di piccoli pacchi e molte altre tecnologie. Per queste figure specializzate la logistica offre tantissime possibilità lavorative e Piacenza con il suo fatturato nella logistica pari a 550 milioni di euro ne è la dimostrazione». Sulla stessa linea anche Marco Lattuada. Sull'importanza di investire nelle risorse umane per la logistica è intervenuto anche il consigliere comunale di Piacenza, Nicola Domeneghetti, un assist prontamente raccolto da Lucia Fontana.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento