rotate-mobile
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

"Il libro della vita. Viaggio attraverso le sculture della Cattedrale di Piacenza"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Oggi segnaliamo

IL LIBRO DELLA VITA. Viaggio attraverso le sculture della Cattedrale di Piacenza.

Autore Gaia Corrao

Fotografie Carlo Pagani

Editore Il Nuovo Giornale – Libreria Berti

Anno edizione 2017

Pagine 96

Formato cm 17x22

Prezzo euro 15

Il libro, presentato alla Libreria Berti dagli autori in dialogo don Davide Maloberti, aiuta a osservare attentamente la Cattedrale di Piacenza portando il lettore alla comprensione dei segreti delle sculture della facciata del Duomo e dei capitelli delle navate all'interno, attraverso un percorso di testi e immagini che illustrano pietre su pietre. A migliaia, o forse a milioni. “Eccole lì: ferme, immobili, una accanto all'altra, unite in un sodalizio senza fine realizzato da un esercito di scalpellini e architetti, muratori e maestranze varie che oggi non esistono più, nemmeno nella memoria dei loro discendenti. Di loro, di qualcuno appena, si ricorda forse giusto il nome, tramandatoci da qualche archivio di parrocchia o qualche libro storico ingiallito dal tempo e dall'umidità e miracolosamente scampato agli incendi, alle invasioni e alle guerre. Degli altri, la stragrande maggioranza, non si sa nulla. E nulla si saprà mai. Uomini destinati all'oblio. Ma non importa. Non erano loro a dover passare alla storia, bensì l'opera delle loro mani”.

La prefazione al volume è del vescovo mons. Gianni Ambrosio che, particolarmente grato a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della bella pubblicazione, ne evidenzia il carattere divulgativo e accessibile dei contenuti, anche se doverosamente trattati con il necessario rigore da persone competenti dell’opera.

Unica datazione presente in facciata, originariamente incisa sulla base di una delle colonne del portale meridionale - si legge nella nota introduttiva dell’architetto Manuel Ferrari - è quella del 1122, da molti studiosi ritenuta la data di fondazione della Cattedrale. Angiola Maria Romanini ipotizza una costruzione in tre fasi: la prima dal 1122 al 1150, la seconda dal 1179 e la terza dal 1202 al 1215. Per altri studiosi, come Carlo Arturo Quintavalle, la Cattedrale fu ultimata entro il 1132 e sarebbero da rimandare all'inizio del XIII secolo le grandi trasformazioni che videro l'inserimento di elementi gotici dal rifacimento delle trifore dei matronei, al cambio di copertura con inserimento di volte esapartite.

GAIA CORRAO, autrice dei sette capitoli che attraverso una narrazione storico-iconografica forniscono la chiave di lettura degli importanti artistici manufatti è giornalista, laureata in giurisprudenza. Ha conseguito il Master in Teologia del matrimonio e della famiglia all'Istituto Giovanni Paolo II dell'Università Lateranense. È legata alla Comunità "Cenacolo" con la quale ha vissuto dieci anni insieme alla sua famiglia in missione in Brasile tra i bambini di strada. Collaboratrice de Il Nuovo Giornale è autrice di diversi libri, fra cui "Tonini il grande" e le pubblicazioni della collana "Testimoni della fede" dedicati ai santi e ai beati piacentini.

CARLO PAGANI, al quale si devono le oltre cinquanta belle immagini che evidenziano e dettagliano gli elementi architettonici e scultorei della Cattedrale - dai leoni del portale d'ingresso alla rappresentazione dello zodiaco, dai telamoni che sorreggono le colonne dei portali ai capitelli delle navate che raccontano la lotta tra la carne e lo Spirito - a 19 anni ha scoperto la passione per la fotografia coltivata negli anni all'Università e divenuta poi per lui un vero e proprio lavoro.  La sua attività spazia dai servizi per i privati alla pubblicità, ai cataloghi, all'arte ed architettura, dalla foto di persone alla documentazione di eventi pubblici con qualche incursione nello sport.

"Il libro della vita. Viaggio attraverso le sculture della Cattedrale di Piacenza"

IlPiacenza è in caricamento