Lunedì, 14 Giugno 2021
Libri piacentini

Opinioni

Libri piacentini

A cura di Renato Passerini

"Val Trebbia dall'alto"

La nostra sezione Cultura, curata dal giornalista Renato Passerini, dedica questo spazio alla segnalazione e recensione di libri piacentini. Ne entrano a far parte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra provincia: geografici, storici, ambientali, economici, urbanistici, folcloristici, ecc.; a queste si aggiungono i libri e le recensioni di autori piacentini, per nascita o per adozione, e i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio provinciale. Saggi e recensioni di amici del nostro blog

Val Trebbia dall’alto

Autore Eleonora Barabaschi

Formato cm 24 x 32,5, rilegato cartonato

Pagine 192 a colori

Anno 2020

Immagini inedite di BAMS Photo

ISBN 9788832174182

Prezzo di copertina € 50

Dopo i volumi dedicati alla città di Piacenza (2017), alla valle dell'Arda (2019) e alla val Tidone (2020) – le cui presentazioni sono rintracciabili nell’archivio informatico della nostra rubrica – questo “Val Trebbia dall’alto”, quarto tomo della Collana dedicata a Piacenza e alle sue valli, risale il corso del fiume Trebbia dal Po all’Appennino, per scoprire un territorio antichissimo di borghi e di espressioni dell’architettura castrense, civile e religiosa. Lo sguardo dall'alto della ripresa aerea colloca insediamenti e testimonianze come su una carta geografica; indugia su manieri, torrioni, campanili, panorami e scorci naturali, incontra la neve sulle cime delle montagne.

Le fotografie aeree, realizzate dallo studio BAMS di Montichiari (Bs), si confermano lo strumento ideale per cogliere gli elementi salienti copertina-29del paesaggio, che nella valle della Trebbia è particolarmente suggestivo con vedute spettacolari.

Costellata di testimonianze della presenza umana sin dalla Preistoria, tutta l’area - evidenziano le pagine del volume - ebbe storicamente grande rilevanza per la sua connotazione viaria: la fascia pianeggiante fu uno snodo cruciale grazie alla prossimità alla città di Piacenza e ai porti sul Po, e la direttrice di risalita lungo il corso del fiume, che il volume idealmente ripercorre, fu fondamentale per il collegamento tra la Pianura Padana e la costa ligure e venne utilizzata sin dall’epoca preromana.

Da nord a sud, dalla pianura all’Appennino, si incontrano i luoghi della grande battaglia tra Cartaginesi e Romani del 218 a.C., le fortificazioni a presidio dei punti strategici di transito come Rivalta e Statto, il brusco cambio di orientamento del fiume a Rivergaro e il territorio di Travo, dominato dalla Pietra Parcellara e denso di importanti testimonianze archeologiche.

Ammirevole è la vista del borgo di Bobbio, stretto come nel Medioevo attorno ai due poli del monastero di San Colombano e della Cattedrale. In alta valle l’alveo si va restringendo, e il fiume scorre sempre più tortuoso offrendo lo spettacolo dei meandri di San Salvatore, Brugnello e Confiente. Incastonati tra le vette più alte - catturate nel verde della stagione estiva o ricoperte da un manto di neve - si scorgono, al termine del viaggio, i borghi di montagna come Cerignale, Ottone e Zerba, e infine il mare.

Il percorso prende il via dalla zona pianeggiante della foce: un’area di confine, storicamente cruciale per l’attraversamento del Po e strategica per le vie di comunicazione; l’obiettivo si fa strada tra il mosaico di coltivi delle campagne, le ghiaie dell’ampio greto e le fortificazioni della “trincea” pedecollinare, giungendo al brusco mutamento di orientamento alle porte della media valle, in cui anche il paesaggio e i colori iniziano a variare.

Il verde dei pianalti e dei manti arborei, le masse scure delle grandi ofioliti, l’azzurro limpido del fiume, che restringe il suo alveo e scorre sempre più tortuoso, e il rosso-ocra dei tetti bobbiesi conducono in alta valle in un crescendo di spettacolari vedute, che culmina nelle alte cime innevate e nella vista del mare, concludendo idealmente il cammino millenario dei viaggiatori lungo la strada per Genova.

Alle spettacolari fotografie aeree è abbinata una narrazione storico-artistica che consente un approfondito livello di lettura delle immagini. I testi delle pagine rispondono alle domande che l'occhio si pone, proseguendo oltre le soglie le immagini raccontano la millenaria storia della valle: dalla Presistoria all’Epoca romana e al Tardo impero per poi proseguire attraverso le dominazioni dei Visconti, delle potenti famiglie locali e dei Farnese fino al regno di Maria Luigia d’Austria.

Val Trebbia Bobbio (Tipleco)-2

Val Trebbia  (Tipleco)-2

Rivalta (Tipleco)-2

Val Trebbia Monte Lesima (Tipleco)-2

Si parla di
IlPiacenza è in caricamento