Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Porta Galera / Piazzale Roma

Accoltellò un connazionale nel 2012, albanese arrestato in Svizzera

Il 2 febbraio 2012 ha accoltellato un suo connazionale in piazzale Roma, ora dopo la condanna a dieci anni, è stato portato nel carcere di Opera dove sconterà la pena. La squadra mobile non aveva mai smesso di cercarlo

Il 2 febbraio 2012 ha accoltellato un suo connazionale in piazzale Roma, ora dopo la condanna a dieci anni, è stato portato nel carcere di Opera dove sconterà la pena. Da quella sera la polizia non aveva mai smesso di cercarlo e dopo articolate e complesse indagini era stato individuato in Svizzera. In Piazzale Roma l'oggi 31enne albanese Laraj Mirjan aveva accoltellato un suo connazionale provocandogli gravissime lesioni all'addome, poi era scappato abbandonando il coltello con una lama lunga 25 centimetri. Il giovane si era salvato grazie al rapido intervento dei sanitari del 118. La vittima, hanno poi scoperto i poliziotti della Squadra Mobile, aveva difeso una ragazza che Laraj Mirjan stava insultando e forse per questo aveva deciso di fargliela pagare alla prima occcasione. Il 2 febbraio passando davanti ad un bar lo aveva visto, gli aveva chiesto di uscire poi l'aggressione davanti a diversi testimoni. Nell'aprile del 2016 era stato condannato a 10 anni per tentato omicidio ma di lui nessuna traccia: era scappato all'estero, in Svizzera. Grazie all'emissione di un mandato di arresto europeo le ricerche si sono estese tanto che, con la stretta collaborazione della polizia svizzera, è stato individuato e poi bloccato. A dicembre  personale della Sezione Criminalità Organizzata e Straniera lo ha prelevato a Chiasso e portato in carcere a Milano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellò un connazionale nel 2012, albanese arrestato in Svizzera

IlPiacenza è in caricamento