Al via l'iniziativa dell'associazione italo-marocchina: si pulirà il quartiere Roma

Razi Abdel El Aziz e Said Bencheikh (associazione italo-marocchina): «"Levare il male dalla strada è un atto di carità" dice il profeta». L'azione di volontariato si svolgerà tutte le domeniche dalle 8.30 alle 10.30/11, orario in cui Iren passerà a prendere tutto ciò che è stato raccolto

Un momento della presentazione dell'iniziatiiva

«"Levare il male dalla strada è un atto di carità" dice il profeta. Un giorno facendo un giro ai giardini Margherita vedo una bottiglia per terra: in quel momento mi viene in mente di proporre questa iniziativa di pulizia»: così Razi Abdel El Aziz e Said Ben Cheikh, dell'associazione italo-marocchina, presentano l’iniziativa di pulizia del quartiere Roma (via Capra, via Alberoni, via Pozzo, via Tibini, via Torricella, viale dei Mille, viale il Piacentino, viale Abbadia  ai Giardini Padre Gherardo e Giardini Merluzzo) che partirà domenica 6 dicembre.

«Oggi presentiamo un’associazione culturale, un gruppo di volontari piacentini - spiega l’assessore Stefano Cugini - che decidono di mettersi in gioco e aiutarci nel percorso di riqualificazione del quartiere Roma: le persone dell’associazione italo-marocchina si troveranno tutte le domeniche a fare un servizio di pulizia e sistemazione di giardini e di aiuole in collaborazione con Iren.  Noi forniremo il materiale: le pinze per la raccolta, i sacchi, i carrelli. Cercheremo di coinvolgere tanti altri cittadini perché diventi anche un momento di aggregazione».

«La politica – continua Cugini - quando è virtuosa deve perdere un po' di protagonismo a favore dei cittadini: deve creare la condizione perché questo protagonismo dei cittadini si sviluppi. Anche per altre attività di cittadinanza attiva abbiamo coniato uno slogan che è "Piacenza sono anch'io": credo che sia denso di significato. Questa iniziativa è un altro tassello delle cose portare avanti per la riqualificazione del quartiere Roma: a volte questa attività viene svilita da episodi che capitano nella zona ma l'idea che abbiamo presentato a giugno di riempire il quartiere di spazi positivi sta funzionando. Tra poco ci sarà anche l’inaugurazione della scuola Alberoni rifatta. La domenica mattina i volontari gireranno per il quartiere Roma per aiutare nella pulizia del quartiere. Il fatto che i volontari appartengano all'associazione italo marocchina è un elemento in più di virtuosità di questo percorso».  

L'azione di volontariato si svolgerà tutte le domeniche dalle 8.30 alle 10.30/11, orario in cui Iren passerà a prendere tutto ciò che è stato raccolto dai volontari. All'iniziativa parteciperanno 11 volontari. «Uno degli obiettivi dell’associazione – afferma Razi Abdel El Aziz, vice presidente dell’associazione italo marocchina, nata a luglio scorso - è di fare integrazione. Io sono in Italia da più di dieci anni e la considero il mio Paese: ho dei doveri verso l’Italia. Questa iniziativa è solo un primo passo, abbiamo in programma di fare altre cose». Gli iscritti all’associazione italo marocchina sono circa quaranta.

«Il messaggio – dice Said Bencheikh, presiedente dell'associazione italo-marocchina - è per tutti, italiani, marocchini, algerini: la città non è solo degli italiani, dobbiamo fare qualcosa per questa città, per l’alluvione che ci ha colpito quest'anno. Io sono in Italia dal 26 ottobre 2006. Ho scelto Piacenza perché mia moglie era qui: io dovevo finire il mio dottorato e poi ho potuto raggiungerla».

I volontari che opereranno nel quartiere Roma saranno riconoscibili perché avranno la pettorina verde e un badge. «Quando rispetti gli altri - continua Razi Abdel El Aziz - anche gli altri ti rispettano: sei libero fino a quando non inizia la libertà dell’altro. In 15 anni non ho mai avuto problemi con gli altri cittadini ma a volte noto che mio figlio non viene salutato da altri bambini: del resto non si può sapere che esperienze abbiano avuto gli altri con lo straniero. Anche per questo spero nel successo di questa associazione: per il futuro dei nostri figli». L'inizitiva avrà un seguito e l'associazione sta pensando di chiedere un luogo in cui si potranno fare incontri sul tema dell'integrazione ma anche su nozioni della lingua italiana.

Said Bencheikh-2Razi Abdel El Aziz -2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento