Alluvione, il 4 marzo riprendono le ricerche di Filippo Agnelli

Riprenderanno venerdì 4 marzo, le ricerche del corpo di Filippo Agnelli, l'uomo sessantasettenne disperso dallo scorso 14 Settembre, quando la macchina su cui viaggiava insieme al figlio Luigi fu inghiottita dalla furia del Nure, nei pressi dell'abitato di Recesio. Impegnato anche il Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico

Riprenderanno venerdì 4 marzo, le ricerche del corpo di Filippo Agnelli, l’uomo sessantasettenne disperso dallo scorso 14 Settembre, quando la macchina su cui viaggiava insieme al figlio Luigi fu inghiottita dalla furia del Nure, nei pressi dell’abitato di Recesio.  Nonostante il vasto spiegamento di uomini e mezzi nei giorni immediatamente successivi all’alluvione,  fu ritrovato il 15 settembre solo il corpo di Luigi Agnelli ed i resti dell’auto.  Su disposizione della Prefettura di Piacenza, nella giornata del 4 Marzo è stata organizzata una nuova ricerca, contando anche sul fatto che la recente piena del fiume possa aver modificato il greto, smuovendo magari gli enormi accumuli di detriti portati dall’esondazione dello scorso settembre. Le ricerche, alle quali parteciperanno anche i tecnici della Stazione “Monte Alfeo” di Piacenza del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, saranno coordinate dal Corpo Forestale dello Stato e vedranno anche la partecipazione della  Protezione Civile Provinciale; il tratto del fiume che verrà scandagliato dalle squadre sarà quello tra gli abitati di Ponte dell’Olio e Vigolzone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento