Anpas dona 22mila euro per l'ex scuola di Roncaglia

Messa in sicurezza e potenziato il luogo di ritrovo della frazione colpita dall'alluvione del 2015 grazie al contributo di Anpas

In data 4 Novembre durante la Conferenza Stampa presso il Comune di Piacenza è stata presentata un’idea di progetto per la ricostruzione di un'area devastata dall'alluvione dello scorso anno. Alla presenza degli Assessori Bisotti e Cugini del Comune di Piacenza, Paolo Rebecchi Coordinatore Provinciale e Consigliere Regionale di Anpas Emilia Romagna e Claudia Boselli Vicepresidente e Amministratore della medesima organizzazione, hanno anche illustrato i risultati ottenuti dalla raccolta fondi che è durata più di un anno. A favore di tale raccolta, va ricordata l'esperienza del Concerto benefico tenutosi al Palabanca, denominato “Sosteniamo Piacenza”. Tra gli organizzatori presenti in conferenza stampa anche Matteo Magni, in rappresentanza del gruppo di lavoro che organizzò il concerto che ha evidenziato bene la filosofia che gli ha spinti alla realizzazione del loro evento: “Per noi è stato naturale metterci in gioco in quest'occasione; fa parte dei doveri di un buon cittadino mettersi a disposizione degli altri, specie in momenti di difficoltà. Noi organizzatori siamo stati un catalizzatore per dare il via a questa iniziativa e Anpas è stato il tramite: una collaborazione che ha funzionato e ha portato i risultati sperati”. Dei circa 32.000 Euro raccolti da Anpas, 22.000 saranno investiti nella ricostruzione di una parte dell’area esterna della ex scuola di Roncaglia, centro di aggregazione locale e simbolo delle zone colpite dall’alluvione. “La somma è stata raccolta grazie al lavoro di Anpas Emilia Romagna e il Consiglio Regionale della nostra organizzazione ha da subito appoggiato l’iniziativa, sostiene Claudia Boselli. “L'amministrazione comunale, solita alle collaborazioni con Associazioni, -ha sottolineato l'assessore Bisotti -, ha trovato in Anpas un ente attento e attivo, da sempre naturalmente portato a gestire le emergenze ma anche a rapportarsi con la popolazione e il territorio”. Sarà proprio un volontario Anpas, l'ingegnere Michele Vignola, presente con altri membri dello staff in conferenza stampa (tra cui Giuseppe Monfreda, Francesco Fermi, Gabriele Toloni e Matteo Zangrandi), a seguire l’evolvere del progetto. I restanti 10.000 Euro, saranno molto probabilmente destinati ad un progetto a favore di un Comune della Val Nure e ne verrà data evidenza grazie ad una prossima conferenza stampa. “Anpas è da sempre vicina al territorio e soprattutto ai suoi abitanti; già dalle prime ore siamo intervenuti e abbiamo investito energie e risorse e in un secondo tempo abbiamo lavorato per raggiungere il risultato presentato oggi” spiega Paolo Rebecchi, evidenziando come l'Associazione sia da sempre particolarmente attiva in situazioni di grande emergenza, citando anche l'impegno attuale di Anpas per i soccorsi durante il terremoto che ha recentemente investito il centro Italia. Un incontro che è servito non solo ad illustrare gli importanti obiettivi raggiunti, ma anche a rendere partecipi tutti di quanto l'impegno e l'unione delle forze possa portare a grandi risultati. “È bello vedere come pubblico e associazionismo si impegnino nella realizzazione di uno scopo comune. La ex scuola di Roncaglia è ora un vero e proprio simbolo di speranza” ha concluso l'assessore Stefano Cugini. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • «Lavoratrice instancabile e solare». Filoteea muore a 22 anni

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Come conservare le foglie di basilico nei mesi freddi senza rinunciare al loro aroma

Torna su
IlPiacenza è in caricamento