Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Porta Galera / Via Giulio Alberoni

Spaccio ai giardini, droga nascosta nell'ingessatura al braccio

Arrestato dai carabinieri un marocchino di 30 anni che aveva appena venduto hascisc a due giovani ai giardini Margherita. Nascondeva le dosi dentro nell'ingessatura al braccio

Il nascondiglio della droga? Questa volta era ingegnoso: l'ingessatura del braccio. E' così che un marocchino di 30 anni è finito in manette per spaccio, dopo che i carabinieri lo hanno bloccato sabato pomeriggio ai giardini Margherita mentre vendeva un grammo di hascisc a due giovani moldavi di 16 e 18 anni, i quali ovviamente sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Lo straniero verrà processato per direttissima nelle prossime ore.

I carabinieri stavano tenendo d'occhio il nordafricano già da qualche giorno, ed era stato notato aggirarsi spesso nella zona dei giardini con una vistosa ingessatura al braccio. I soliti movimenti sospetti tipici di chi spaccia - avvicinare furtivamente una o due persone in un angolo e guardarsi intorno con sospetto - hanno fatto intuire ai carabinieri dell'aliquota operativa del Nor di Piacenza di avere a che fare con uno spacciatore.

Infatti lo hanno bloccato dopo aver ceduto un grammo di hascisc ai due giovani. Hascisc che teneva ben nascosta dentro l'ingessatura, insieme a un centinaio di euro frutto dell'attività di spaccio. Il marocchino, arrestato, essendo senza fissa dimora non ha potuto beneficare degli arresti domiciliari ed è stato quindi arrestato in attesa della direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio ai giardini, droga nascosta nell'ingessatura al braccio

IlPiacenza è in caricamento