menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba di 3 anni annegata in piscina, aperta un’inchiesta

La procura ipotizza l’omicidio colposo e dispone l’autopsia. Un iscritto nel registro degli indagati. La bimba era stata salvata il 3 agosto, ma era deceduta dopo pochi giorni a Bergamo dove era era stata ricoverata

La procura di Piacenza ha aperto un fascicolo, con l’ipotesi di omicidio colposo, per la morte della piccola di 3 anni che, il 3 agosto, ha perso la vita nella piscina di casa in via Rigolli. La bimba, nonostante i tentativi di rianimarla e il trasporto in elicottero all’ospedale di Bergamo, era deceduta il 6 agosto nel reparto di terapia intensiva.

Il sostituto procuratore Ornella Chicca ha iscritto una persona nel registro degli indagati e disposto l’autopsia. Accertare le cause della morte, infatti, è il primo importante passo che potrebbe chiarire anche la dinamica dei fatti e delineare eventuali responsabilità. L’indagine è svolta dalla polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Attualità

Sanità, venerdì 9 aprile presidio di fronte all'Ospedale di Piacenza: «Servono risorse, non solo parole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento