Bit a Milano: bilancio positivo. L’obiettivo è attrarre turismo a Piacenza

L'assessore provinciale al Turismo Maurizio Parma tira le somme dopo quattro giorni di presenza a FieraMilano: «Esaurite molte brochure informative. Operatori soddisfatti»

Gli stand alla Bit

A quattro giorni dalla presenza dello stand “Piacenza una Provincia da Favola” (organizzato da Provincia, Comune di Piacenza e Camera di Commercio) alla Borsa Internazionale del Turismo a FieraMilano, la Provincia è pronta a proporre il bilancio della manifestazione. “Il riscontro – ha detto l’assessore al Turismo Maurizio Parma – è stato più che positivo; gli operatori si sono dimostrati soddisfatti. Lo stand ha esaurito un buon quantitativo di depliant già dalla prima mattina. E sono state decine di migliaia le brochure distribuite ai visitatori nei quattro giorni di fiera”.

L’enogastronomia si è confermata il fiore all’occhiello del territorio piacentino: ma lo scopo finale è, per la provincia di Piacenza, portare “a casa” il più alto numero possibile di turisti che possano apprezzare, accanto alla buona cucina, le bellezze culturali del territorio. Bit serve a questo e i risultati si potranno toccare con mano già nei prossimi mesi. Anche in vista dell’appuntamento di Expo 2015 è stato presentato, a questo proposito, nei giorni scorsi agli operatori nazionali l’accordo siglato tra Provincia di Piacenza, Autogrill e il Consorzio Piacenza Alimentare con Confindustria, Camera di Commercio e Fondazione di Piacenza e Vigevano, per la promozione delle eccellenze locali nella grande vetrina di sei punti di ristoro Autogrill.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un ringraziamento speciale, l’assessore Parma (a nome di tutta la macchina organizzativa della Provincia) lo ha voluto rivolgere agli chef piacentini, che nei giorni scorsi si sono avvicendati ai fornelli (messo a disposizione da Padana Impianti in collaborazione con Arp), ai ragazzi e agli insegnanti dell’istituto Raineri-Marcora di Piacenza, alle razdore delle Pro loco piacentine, alle cantine che hanno offerto i loro vini d’eccellenza (tra cui il Mosaico Piacentino, la Strada dei Vini e dei Sapori e il Consorzio Tutela Vini), al Consorzio di Tutela dei Salumi DOP piacentini, al Consorzio Grana Padano, a Daniele Persegani (chef di CasaAlice) e i suoi ragazzi, all’associazione Castelli del Ducato e a tutti gli altri operatori piacentini, ai Comuni che hanno messo a disposizione le risorse degli Iat territoriali, al regista Roberto Dassoni (che ha realizzato i filmati disponibili su vimeo.com/album/ 1842001) alla segreteria organizzativa della Strada del Po e dei Sapori e a Themalibero, laboratorio di eventi. L’appuntamento è al 2013. Con ancora Piacenza protagonista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento