Centostazioni a Reggi: "Entro un mese i viaggiatori in attesa potranno di nuovo sedersi"

Entro un mese i viaggiatori in attesa nella stazione di Piacenza potranno di nuovo sedersi. Centostazioni scrive a Reggi assicurando che l'iter di acquisto delle nuove sedute è ormai avviato

"L'iter di acquisto delle nuove sedute è stato avviato: si prevede il reintegro delle stesse in un periodo di circa un mese". Si conclude così, la nota che l'amministratore delegato della Società Centostazioni, Paolo Simioni, ha inviato al sindaco Roberto Reggi in risposta alla lettera con cui il primo cittadino chiedeva la tempestiva ricollocazione, presso la stazione ferroviaria di Piacenza, delle poltroncine che erano state rimosse.

I DISAGI - Mettendo in evidenza la situazione di disagio venutasi a creare per i viaggiatori, costretti a scomode attese senza la possibilità di usufruire né di una saletta dedicata, né di posti a sedere all'interno dell'atrio, il sindaco Reggi si era rivolto al dirigente di Centostazioni per sollecitare una soluzione a quello che segnalava come "un grave disservizio" per gli utenti del trasporto ferroviario.

SEDIE TRA UN MESE - Nell'assicurare il ripristino delle sedute nell'atrio entro un mese, il dottor Simioni fa riferimento a recenti atti vandalici che hanno pregiudicato la fruibilità delle poltroncine, rendendo necessaria la sostituzione delle stesse. "Accolgo positivamente il riscontro avuto dall'amministratore delegato di Centostazioni - rimarca il sindaco - auspicando che vengano rispettati i tempi previsti per la risistemazione delle sedute. Si tratta di un servizio essenziale per i cittadini che utilizzano il treno, che non può non essere ripristinato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito all'assenza di una vera e propria sala d'attesa, che il sindaco Reggi aveva evidenziato riferendo le lamentele dei viaggiatori per l'eccessiva esposizione dell'atrio alle condizioni atmosferiche esterne, il dottor Simioni richiama invece la Carta dei Servizi di Rfi in vigore, facendo presente che per ragioni di sicurezza è stata prevista, in tutte le stazioni riqualificate, la progressiva eliminazione di tali spazi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento