Certificati on line, lavori in corso per aggiornamento del portale e agli sportelli Quic

In vista di un importante ammodernamento dei sistemi demografici – che a breve consentiranno ai cittadini di usufruire di nuovi servizi in modalità self-service o comodamente da casa, in via telematica – a partire da giovedì 23 giugno si rende necessaria la sospensione del servizio on line per i certificati attualmente scaricabili dal sito web comunale.

Durante la fase di manutenzione, che durerà sino a nuovo avviso e permetterà l’aggiornamento e il passaggio al nuovo portale, i servizi relativi alle certificazioni resteranno ovviamente operativi e disponibili presso gli Sportelli Polifunzionali Quic di viale Beverora, aperti il lunedì, martedì e giovedì dalle 8.15 alle 17, il mercoledì e venerdì dalle 8.15 alle 13.30, il sabato dalle 8.15 alle 12.15.

Tuttavia, come anticipato la scorsa settimana, per concomitanti aggiornamenti al software di gestione della banca dati anagrafica, gli stessi Sportelli Quic non potranno garantire la piena funzionalità nelle giornate di lunedì 27 e martedì 28 giugno: in entrambe le date non potranno essere rilasciati i certificati anagrafici, di stato civile e le carte di identità, così come non potranno essere istruite le pratiche di cambio di residenza. Limitatamente al rilascio delle carte d’identità, gli uffici valuteranno, in casi di estrema urgenza, la possibilità di soddisfare le richieste, compatibilmente con lo stato di avanzamento delle procedure informatiche.

L’attività degli Sportelli Polifunzionali riprenderà a pieno regime da mercoledì 29 giugno, mentre il servizio dei certificati on line sarà riattivato con l’avvio del nuovo portale, di cui verrà data opportuna comunicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento